ALFIO CHIAVARO SI DICHIARA: ‘VORREI TORNARE NEL LAZIO, VI SPIEGO…’

redazione 30 novembre 2012 Commenti disabilitati su ALFIO CHIAVARO SI DICHIARA: ‘VORREI TORNARE NEL LAZIO, VI SPIEGO…’
ALFIO CHIAVARO SI DICHIARA: ‘VORREI TORNARE NEL LAZIO, VI SPIEGO…’

Intervistiamo il centrale difensivo ex Albalonga, Fregene e Civitavecchia Alfio Chiavaro che in questa prima parte di stagione é sceso in Sicilia giocando in Eccellenza: a dicembre però la sua intenzione è quella di tornare nel Lazio e ci spiega le motivazioni

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

Buongiorno Alfio, quest’anno hai cominciato la tua stagione 2012/2013 in Sicilia con il Misterbianco in Eccellenza: sei capitano e hai anche già segnato. Come ti trovi e cosa ne pensi di questa tua nuova esperienza?

Sono tornato a casa a causa di alcuni problemi personali familiari, mi trovo bene e non potrebbe essere altrimenti in quanto dopo 7 anni son tornato nella mia terra. Il mio desiderio e quello che sento soprattutto è di poter dare molto di più e qui mi sento un po’ chiuso sotto questo punto di vista.

Hai giocato molti anni nel Lazio con ottimi risultati: ti piacerebbe tornare in questa seconda parte di stagione oppure vuoi restare in Sicilia? Hai già avuto qualche contatto?

Onestamente si, desidero tornare ma non ho avuto nessun contatto in quanto forse nessuno sa la mia volontà che è quella di rientrare nel Lazio.


Ricordaci le tue esperienze visto che ne hai avute parecchie in carriera e potresti far comodo a molte società d’Eccellenza e Serie D considerato il tuo curriculum…

Prima di approdare nel Lazio ho giocato a Modica in Eccellenza e Serie D, poi sono andato 2 anni e mezzo in Molise per poi trasferirmi nel dicembre del 2007 nel Lazio dove sono andato nel Ciampino delle meraviglie con Pasquale Camillo direttore e Claudio Solimina allenatore. C’erano con me Turazza, Di Donato, Pirillo, Iannotti, Cavallaro, Roberti solo per citarne alcuni. Poi mi sono trasferito all’Albalonga per 2 anni e quindi Ceccano e Fregene con la parentesi in Serie D a Civitavecchia.


Quale giocatore ricordi con maggiore piacere e quale attaccante ti ha messo più in difficoltà tra quelli che ancora giocano ora nel Lazio?

Quelli che ho citato sopra sicuramente: oggi ancora li sento e aggiungo Schiavon e Apruzzese dell’anno precedente a Civitavecchia. Per quanto riguarda invece gli attaccanti che più mi hanno messo in difficoltà cito Alfonsi e Polverino.

Chiudiamo con un pronostico: da osservatore esterno chi credi possa puntare alla vittoria del campionato d’Eccellenza nel girone A e nel girone B secondo te?

Nel girone A credo Albalonga, Rieti e Real Pomezia (allenato da mister Punzi che ho avuto ad Albano e di cui ho un ottimo ricordo come allenatore e come persona) su tutte, nel girone B invece Morolo e Terracina anche se in realtà lo seguo poco.