A TRE GIORNI DAL “TESTA-CODA” ANZIOLAVINIO-OLBIA…

redazione 14 novembre 2013 Commenti disabilitati su A TRE GIORNI DAL “TESTA-CODA” ANZIOLAVINIO-OLBIA…
A TRE GIORNI DAL “TESTA-CODA” ANZIOLAVINIO-OLBIA…

A settantadue ore dalla sfida del “Bruschini”, i due allenatori, Chiappara e Giorico vogliono fare punti per uscire dal momento “delicato” che stanno attraversando le loro squadre.

Roberto Chiappara (all.Anziolavinio)

Avete ottenuto il secondo risultato utile di fila ma il pari ottenuto in trasferta al “Comunale” contro il Porto Torres è stato molto “amaro”…

“Nel modo più assoluto, è stata una delusione dato che ci siamo fatti riprendere subito dopo essere passati in vantaggio… Dovevamo portare a casa la vittoria, abbiamo perso un’ “occasione d’oro”… E’ stata solo colpa nostra e d’ora in avanti, dobbiamo stare più attenti, soprattutto nei minuti finali…”

E domenica al “Bruschini” arriva un’Olbia in “emergenza” a causa di tante assenze…

“Dobbiamo “raccogliere” punti pur sapendo che affronteremo una delle squadre più forti del girone. Sarà una gara difficile ma dipende solo da noi… Lo abbiamo dimostrato nel recente passato basti ricordare la gara giocata a Sassari contro il Porto Torres. Al di là delle assenze, l’Olbia ha dei buoni sostituti che saranno all’altezza della situazione. In questo campionato, abbiamo sempre giocato bene al di là di qualche situazione. La gara contro i sardi non è certo quella “ideale” ma ce la giocheremo ed inoltre, dobbiamo riscattarci dopo l’ “opaca” prestazione di domenica scorsa…”

Cosa teme dell’Olbia?

“E’ una buona squadra nel suo complesso…”

Avrete delle assenze?

“Saremo al completo eccezion fatta per Scippa, attaccante classe ’95 che purtroppo si è rotto i legamenti e quindi, lo rivedremo in campo solo l’anno prossimo…”

Tornerete sul mercato a dicembre?

“Penso che eventualmente, il Direttore sportivo Maurizio Manfra, che è molto attento e molto competente per questa categoria, deciderà se portare nuovi elementi all’Anziolavinio. Noi pensiamo soltanto a portare a casa risultati positivi per dare motivazioni ad eventuali nuovi arrivi…”

L’Anziolavinio domenica affronterà una delle candidate al titolo?

“La grande favorita per la vittoria del campionato rimane senza “ombra” di dubbio la Lupa Roma dato che ha un grande tasso tecnico. Subito dopo, vedo bene il S.Cesareo che è un’ottima squadra con un giocatore molto valido come Siclari, Olbia e Terracina…”

La squadra è cresciuta dall’inizio del campionato?

“Assolutamente sì ma i risultati sono la miglior “medicina” per far crescere l’autostima e per raccogliere entusiasmo…”

Il gruppo ha fiducia in sé stesso per risalire in classifica… 

“Direi di sì soprattutto perché contro le “Grandi” squadre i ragazzi hanno sempre giocato bene… Da ora in avanti, dobbiamo però esprimerci bene anche con le dirette concorrenti trovando la voglia di lottare per uscire dalle “sabbie mobili”… Inoltre, vogliamo conquistare la salvezza a fine stagione anche come segno di rispetto nei confronti della società, a partire dal Presidente Franco Rizzaro fino al Direttore sportivo Maurizio Manfra, che si stanno impegnando molto e sono sempre molto vicino a noi…”

Mauro Giorico (all.Olbia)

E’ un momento “delicato” per l’Olbia che è reduce dalla seconda sconfitta interna di fila di cui l’ultima contro il Latte Dolce…

“Sì. I risultati dicono questo ma abbiamo tante assenze in ruoli importanti… Nella gara persa contro il Latte Dolce, non siamo stati all’altezza ma non c’è dubbio che abbiamo risentito degli “strascichi” subìti contro la Lupa Roma… Domenica scorsa, la nostra prestazione non è stata ottima ma di fronte, c’era un Latte Dolce molto motivato che ha meritato il successo oltre ai nostri demeriti…”

E domenica sarete impegnati in trasferta al “Bruschini” contro l’Anziolavinio…

“Affronteremo una buona squadra che si sta riprendendo e non merita l’attuale classifica. E’ “dura” ma cercheremo di fare risultato per risollevarci dopo due sconfitte…”

Cosa teme dell’Anziolavinio?

“Temo il gruppo in generale. Sarà una gara “delicata” su un campo difficile…”

Sarà un’Olbia in emergenza…

“Nel modo più assoluto. Dovremo fare a meno degli squalificati Masia, Saraò e Loddo oltre agli infortunati Capuano e Taras. E’ quasi certa anche l’assenza di Simeoni che ancora non si è ripreso da un infortunio. Siamo in “emergenza” totale…”

L’Olbia non parla più degli arbitri…

“Assolutamente no. E’ un “capitolo chiuso”. Faccio solo i complimenti all’arbitro Meneleo di Casarano che ha diretto molto bene al “Nespoli” la gara contro il Latte Dolce…”

State comunque rispettando i programmi d’inizio stagione…

Domenica scorsa, riconosciamo senz’altro di aver perso meritatamente contro il Latte Dolce ma al di là di questa “battuta d’arrresto”, stiamo rispettando in pieno gli obiettivi di questa stagione. La società non è partita per vincere rispetto alcune squadre laziali come Lupa Roma, S.Cesareo e Terracina. “Viviamo alla giornata” cercando di rimanere il più in alto possibile…”

Giorgio Attolico