A FORLI’ LO SPAREGGIO SAMMAURESE-RIBELLE: CHI PERDE AFFRONTA IL RIETI AI PLAY-OFF

Andrea Dirix 16 maggio 2014 Commenti disabilitati su A FORLI’ LO SPAREGGIO SAMMAURESE-RIBELLE: CHI PERDE AFFRONTA IL RIETI AI PLAY-OFF
A FORLI’ LO SPAREGGIO SAMMAURESE-RIBELLE: CHI PERDE AFFRONTA IL RIETI AI PLAY-OFF

 

 

E’ davvero tutto pronto per l’atto conclusivo del Girone B di Eccellenza in Emilia Romagna.

La stagione regolare non è bastata per decretare chi, tra Sammaurese e Ribelle, avrà garanzia di accesso diretto al prossimo campionato di Serie D.

Le squadre di Stefano Protti ed Alessandro Marsili si affronteranno dunque in uno spareggio che avrà luogo domenica al Morgagni di Forlì davanti al pubblico delle grandi occasioni e sotto gli occhi interessati di Francesco Punzi, tecnico del Rieti che sette giorni dopo affronterà al Centro Italia la squadra uscita sconfitta.

Entrambe le squadre hanno chiuso la propria stagione con 75 punti all’attivo.

La Sammaurese ha chiuso con la miglior difesa del torneo, mentre la Ribelle ha segnato una rete in più dei rivali.

Interessante la sfida a distanza tra i due bomber del torneo: Michael Angelini che ha chiuso il campionato portando in dote alla Sammaurese ben ventitre centri e Matteo Bondi (che qualcuno ricorderà nel Cervia di Ciccio Graziani qualche anno fa, al pari del suo compagno di squadra, l’esperto portiere Bertaccini, ndr) che ha realizzato identico numero di centri a favore della Ribelle.

Accanto a Bondi giocheranno due vecchie conoscenze del calcio professionistico: l’ex Piacenza, Salernitana ed Ascoli Adolfo Daniele Speranza e Sandro Porchia, difensore con il vizio del gol, apprezzato anni fa con le maglie di Crotone, Rimini e Grosseto.

Entrambe le squadre sono solite adottare il 4-3-3.

Queste le parole rilasciate dal tecnico della Sammaurese, Protti, al sito ufficiale del club giallorosso: E’ una partita che esula da tutto e composta da troppi fattori.

Riuscirà a prevalere chi tira il filo dalla parte giusta.

Sarà un incontro equilibrato, alcuni giocatori possono chiaramente spostare il match.

Spero che la terna arbitrale sia all’altezza.

Il match si disputerà in uno stadio pieno e per molti sarà una prima volta.

Non dobbiamo farci prendere dall’emozione. In settimana abbiamo lavorato molto sull’aspetto psicologico.

Solitamente con 75 punti vinci il campionato a mani basse, noi siamo qua a giocarci lo spareggio pur avendo gli scontri diretti a favore.

I ragazzi devono sapere di aver fatto qualcosa di straordinario e il campionato l’hanno vinto.

Abbiamo portato tanta gente allo stadio e di questo sono orgoglioso.

Ora speriamo in questo successo, sarebbe la ciliegina sulla torta dopo questi tre anni fantastici.

Bonandi?

Domenica non ho fatto giocare lui e Angelini perché avevano avuto qualche problema ed erano diffidati.

Ho rischiato, se avessimo sbagliato sarei stato un somaro, invece è andata bene e sono stato un genio.

E’ il mio mestiere.

Thomas ha sempre quel problema di infiammazione che si porta dietro da tempo.

Se contassimo i falli che ha subito durante la stagione, faremmo impazzire il computer”.

Durante la regular season la gara di andata a Castiglione di Ravenna si è conclusa sullo 0-0, mentre il ritorno a San Mauro Pascoli ha visto prevalere i padroni di casa che grazie ad una doppietta di Thomas Bonandi hanno cominciato una rimonta che li ha infine portati ad annullare un divario di ben sette punti dalla formazione biancazzurra.

L’incontro che avrà inizio alle 16:30 verrà diretto dal signor Clerico di Torino, coadiuvato da Trillo di Reggio Emilia e Calapai di Bologna.