TENNISTICO SEI A UNO DELLA LUPA ROMA DI CUCCIARI

redazione 6 agosto 2013 Commenti disabilitati su TENNISTICO SEI A UNO DELLA LUPA ROMA DI CUCCIARI
TENNISTICO SEI A UNO DELLA LUPA ROMA DI CUCCIARI

È una Lupa Roma che sembrerebbe aver già trovato la chiave per il successo a giudicare dagli ultimi risultati ottenuti. Sei a uno contro una Nuova Santa Maria Delle Molemarino del tutto rinnovata e sicuramente ancora un po’ indietro sulla preparazione. Ciò non toglie che la squadra del presidente Cerrai sta muovendo passi da gigante mostrando sempre più padronanza del campo. Ecco una sintesi della gara a cura di Valerio D’Epifanio.

Perrulli super, doppio Leccese e reti di Scibilia e Chiesa: 6-1 al N.S.Maria delle Molemarino

Progressi notevoli e un punteggio che non lascia spazio a molte interpretazioni quello con cui la Lupa Roma del presidente Alberto Cerrai si impone al ‘Domenico Fiore’ di Marino contro un N.S.Maria delle Molemarino completamente rinnovato rispetto alla passata stagione e ancora in evidente fase di rodaggio.
Mister Cucciari si affida al consueto 4-2-3-1 schierando Di Loreti tra i pali, linea difensiva a 4 con Forti e Celli sulle corsie laterali coadiuvati da Bova-Pasqualoni centrali, i due centrali di centrocampo sono Capodaglio e Raffaello con il terzetto Masciantonio-Perrulli-Neri alle spalle di Stefano Tajarol unica punta. Nel N.S.Maria delle Molemarino il nuovo tecnico Chirico si affida a Massella-Delgado in avanti che cercano di non far rimpiangere il tandem Petrangeli-Giuffrida che tanto bene ha fatto l’anno scorso vincendo il campionato d’Eccellenza.
Pronti e via e si capisce subito che la partita per il “Molemarino” sarà tutta in salita. I ragazzi di Mister Cucciari mettono in mostra una superiorità tecnico-tattica disarmante. Con un possesso palla tanto prolungato quanto preciso, giocando sia in ampiezza che in profondità, rendono praticamente ancor più caldo il pomeriggio ai volenterosi ragazzi del “Molemarino”. Una squadra che ha accesso solo commenti positivi tra gli spettatori, tra cui alcuni addetti ai lavori interessati. Per tutto il primo tempo Mister Cucciari ha chiesto ed ottenuto dai suoi di giocare sempre la palla e questo si è tradotto in puro spettacolo. Solo in un’occasione la Molemarino, con un lancio in verticale è riuscita ad andare al tiro trovando la pronta risposta del numero uno della lupa il classe 95 Di Loreti. Il match si sblocca al 27’ con una meravigliosa triangolazione Perrulli-Tajarol-Perrulli con l’ex attaccante del San Cesareo che di tacco smarca alla perfezione Perrulli che, con grande freddezza, sigla la rete del meritato 1-0. La squadra di Cucciari si sblocca ed alza ulteriormente il proprio baricentro firmando prima della fine del primo tempo il gol del 2-0 ancora con Giampietro Perrulli che, di destro ad incrociare, segna la propria doppietta personale mettendo il pallone sotto la traversa da posizione molto defilata strappando applausi a scena aperta da parte dei presenti.
Nella ripresa solita girandola di cambi ma pressione offensiva della Lupa Roma che non si arresta ma, se possibile, aumenta ulteriormente. Al 5’ è l’argentino Luciano Leccese che entra nel tabellino dei marcatori battendo in uscita l’estremo difensore locale per la rete del 3-0. La Lupa Roma è padrona del campo e le urla dalla panchina di mister Chirico non danno i frutti sperati ma portano solamente ulteriore nervosismo ai suoi. Al 25’ il gol dei padroni di casa: Aspese lascia momentaneamente in 10 i suoi per un problema all’occhio, la squadra locale si libera al cross proprio sulla fascia di competenza del terzino sinistro fermo ai box e al centro dell’area di rigore Crescenzo di testa batte Santarelli firmando l’1-3.
Cambio immediato per gli ospiti con l’ingresso di Alain Faccini in luogo dell’infortunato Aspese e gara che torna sui binari precedenti con ben tre reti realizzate nel giro di pochi minuti: al 39’ enorme regalo della difesa locale che permette all’argentino Chiesa di sfoggiare parte delle sue doti tecniche liberandosi con un numero d’alta scuola in area di rigore e battendo Borrelli con un perfetto sinistro che termina sotto la traversa. La gara ormai è in discesa per la squadra di Cucciari che sigla la quinta rete con Danilo Scibilia dopo una traversa colpita dallo stesso Chiesa e il sesto gol ancora con Leccese su perfetto assist dalla sinistra dell’improvvisato terzino Alain Faccini che dimostra ottime doti atletiche nei 20 minuti a disposizione. Nel mezzo ancora diverse azioni e tutte di marca Lupa. Da rilevare che la Lupa ha giocato dal 6 della ripresa con ben 5 under in mezzo al campo, a dimostrazione di come il gruppo sia ben organizzato in tutte le sue componenti.
Si chiude così 6-1 il terzo test estivo (escluso quello in famiglia) della Lupa Roma delle meraviglie con ben 18 reti segnate e solo due subite. Da domani la squadra riprenderà gli allenamenti nel pomeriggio al centro sportivo Eschilo e continuerà la preparazione atletica in vista della prossima amichevole in programma sabato 10 agosto alle ore 18,00 all’Eschilo 1 contro la Roma Primavera di Alberto De Rossi.
Di seguito anche una breve intervista rilasciata dal Presidente della Lupa Roma, uscito visibilmente irritato dallo Stadio.
Presidente a fine partita l’abbiamo vista visibilmente contrariata. Di sicuro non potrà essere per la prestazione della sua squadra. Ci può spiegare cosa è successo?
Della mia squadra posso solo dire grazie a tutti per avermi fatto vedere il calcio vero. Non parlo del risultato ma della prestazione.
Si ho lasciato lo stadio molto contrariato per un comportamento di un loro elemento che ha infastidito tanto il sottoscritto quanto lo stesso loro Presidente Sig. Armando De Simone che, ancora una volta, ha dato dimostrazione di essere persona civile e sensibile ai valori dello sport.
Con lui mi sono chiarito telefonicamente e questo per me è sufficiente per evitare inutili polemiche. Di certo spero che certi fatti possano non ripetersi perché non tutti i giorni sono disposto a sentire cose simili. Ribadisco che il colloquio con il Presidente mi è più che sufficiente per ritenere la storia finita qui.
Presidente, torniamo alla partita, ci dice cosa le è piaciuto in particolare?
Devo essere sincero, la squadra del primo tempo è stata una gioia vederla manovrare. Vedere un collettivo tenere palla per oltre 40 minuti senza mai buttarla, con continui fraseggi, con giocate di altre categorie è stato per me motivo di grande gioia e soddisfazione. Io conosco che raccomandazioni impartisce Mister Cucciari in settimana e vedere i ragazzi applicarle durante la partita è bellissimo. Il primo goal di Perrulli è stato un esempio di giocata stile “Barca” e questo è stato visto e riconosciuto da tutti i presenti.
Bello però anche il secondo tempo, con gran parte di questo, giocato con ben 6 under in campo ed una squadra che ha tenuto benissimo il campo riuscendo ad andare in goal per ben 4 volte, credo non possa che essere un segnale positivo che il gruppo sta lanciando.
Adesso vi posso dire con sincerità che l’Uomo partita è stato proprio Mister Cucciari. Di lui sentirete parlare perché in poche settimane ha già convinto tutto e tutti. Chi me lo ha consigliato mi ha veramente fatto un bel regalo. A questa persona oggi posso solo dire grazie.
Vorrei concludere dicendo che oggi, per noi della Lupa Roma è una giornata un po’ speciale: alle 17:00 presso il centro Sportivo dell’Eschilo1 è iniziato il ritiro della nostra Cantera di Promozione “Ostiantica” guidata da Mister Greco. A tutti questi ragazzi va il mio più sincero ringraziamento ed il mio più grande arrivederci a presto su altri palcoscenici.
Ecco il tabellino del match:
N.S.MARIA DELLE MOLEMARINO – LUPA ROMA 1-6
N.S.MARIA DELLE MOLEMARINO: Brugnettini (1’st Borrelli), Antonini, Iozzino, Crescenzo, Fusaroli (1’st Romeo), Secci, Capolei (1’st Bozzoni), Lupo (1’st Bottoni), Massella, Delgado, Bendia. All.: Chirico. A disp.: Paduano, Nardi, Pascucci, Miceli, Princigalli, D’Orazio, Catania, Manna, Cristofari, Saccavino, Barluzzi.
LUPA ROMA: Di Loreti (1’st Santarelli); Forti (1’st Devoto), Pasqualoni (6’st Zei), Bova (1’st Martorelli), Celli (1’st Aspese, 26’st Faccini); Capodaglio (1’st Cerrai), Raffaello (6’st Della Vecchia); Masciantonio © (1’st Metta), Perrulli (1’st Chiesa), Neri (1’st Scibilia); Tajarol (1’st Leccese). All.: Cucciari.
MARCATORI: 27’pt, 39’pt Perrulli, 5’st Leccese, 25’st Crescenzo (N), 39’st Chiesa, 42’st Scibilia, 45’st Leccese.

Valerio D’Epifanio – Responsabile comunicazione Lupa Roma ASD