Vigor Perconti, Angelocore predica calma: “Siamo competitivi, ma il campionato è ancora lungo”

Matteo Lanzi 14 gennaio 2020 Commenti disabilitati su Vigor Perconti, Angelocore predica calma: “Siamo competitivi, ma il campionato è ancora lungo”
Vigor Perconti, Angelocore predica calma: “Siamo competitivi, ma il campionato è ancora lungo”

Foto: Paolo Lori

A cura di Matteo Lanzi

Il campionato Under 16 Elite è giunto quasi al giro di boa e una delle grandi protagoniste del Girone A è sicuramente la Vigor Perconti di mister Marco Angelocore, attualmente terza a meno due dal primo posto. L’esperto tecnico, però, sa bene su quali punti bisogna ancora migliorare per arrivare a competere fino in fondo in un torneo così lungo e complicato…

Nell’ultimo turno avete battuto la Spes Artiglio, con qualche difficoltà in più rispetto alle previsioni.

Il campionato è profondamente equilibrato: vedendo la classifica tutti pensano che la Spes Artiglio sia un avversario semplice, ma se poi si fa un piccolo approfondimento emerge che ha vinto con l’Ostiamare e pareggiato con l’Urbetevere, sicuramente non le ultime due arrivate. Sono una bella squadra, molto veloce e che ci affrontava in un momento particolare, visto che contavamo parecchie assenze. Penso però che, in fin dei conti, la vittoria sia stata meritata“.

Siamo quasi al termine del girone d’andata. E’ soddisfatto dei risultati fin qui ottenuti?

Sicuramente sì. E’ un gruppo quasi totalmente nuovo, visto che abbiamo diciassette giocatori nuovi su ventitre, ognuno proveniente da un club diverso. Nel mercato abbiamo cambiato altri quattro elementi, per amalgamare bene il gruppo serve tempo, anche se c’è da dire che i ragazzi hanno già trovato una buona intesa, in campo e fuori. Siamo a pochi passi dalla vetta, ma il cammino è ancora lungo“.

I numeri dimostrano una grande solidità nel reparto difensivo, ma anche una scarsa efficacia in quello offensivo…

Hai colto nel segno. Siamo la miglior difesa, ma davanti pecchiamo di cattiveria. C’è da dire che abbiamo avuto anche diversi problemi, su tutti l’infortunio di Borni, ma sicuramente lì davanti manca qualcosa“.

Nel prossimo turno affronterete l’Ostiamare. Che partita si aspetta?

Sarà un test complicatissimo. Forse è più importante per loro che per noi, ma sicuramente non la affronteremo con paura: dobbiamo rispettare tutti, ma senza temere nessuno. Fin qui abbiamo raggiunto grandi risultati con le prime, mentre fatichiamo con le formazioni di bassa classifica: dobbiamo migliorare nell’approccio alle gare, che deve essere uguale a prescindere dall’avversario“.

Chi si sente di ringraziare per questo avvio di campionato?

Sicuramente tutto il mio staff, in primis il team manager Massimo Massimilla e il prof. Lacoonte. Sono parte integrante della squadra, senza il loro lavoro non avremmo raggiunto questi risultati“.

banner 7.0