Tornatore “mata” l’Eretum Monterotondo, la Tivoli sale alle porte del Paradiso

Matteo Lanzi 24 novembre 2019 Commenti disabilitati su Tornatore “mata” l’Eretum Monterotondo, la Tivoli sale alle porte del Paradiso
Tornatore “mata” l’Eretum Monterotondo, la Tivoli sale alle porte del Paradiso

A cura di Matteo Lanzi

Al “Cecconi” Eretum Monterotondo e Tivoli danno vita ad un match intenso, nel quale hanno avuto un peso specifico rilevante gli episodi e la qualità dei singoli.

Dopo appena 120 secondi gli amarantoblù sono già in vantaggio: pasticcio difensivo degli eretini, che perdono un pallone sanguinoso nei pressi della propria area e regalano agli ospiti la possibilità di fare male, con Teti che risulta letale segnando di testa il gol dell’1-0.

Al 7′ una deviazione fortunosa sul cross di Morici per poco non risulta favorevole alla Tivoli, ma Federici si salva con l’aiuto della traversa.

Al 27′ arriva improvvisamente il pareggio dell’Eretum: punizione dalla trequarti calciata col contagiri,  svetta più in alto di tutti e firma l’1-1.

Otto minuti più tardi gli ospiti hanno un’occasione colossale per riportarsi avanti, ma la spaccata di Panico su cross di Piro è fuori misura.

Gol sbagliato, gol subito, infatti al 41′ è l’Eretum a trovare la via della rete: pallone gestito perfettamente in zona offensiva dai gialloblù, cross al centro delizioso e piattone vincente di De Marco, che fa esplodere di gioia i propri tifosi.

Ripresa che si apre con la Tivoli che prova subito a pareggiare i conti, ma il colpo di testa di Teti al 4′ manca di precisione.

Ancora Teti protagonista al 7′, ma il pallonetto del numero 9 non trova lo specchio della porta.

E’ solo questione di attimi per il gol degli amarantoblù, che arriva puntuale al 14′: la firma d’autore è del solito Teti, che con un bolide dalla distanza beffa il neoentrato Baldoni.

Al 25′ Piro prova a scrivere anche suo il nome sul tabellino dei marcatori, ma la gran punizione calciata dal numero 7 ha esito negativo, anche se di poco.

Paris azzecca il cambio: fuori Piro, dentro Tornatore ed il bomber, al primo pallone buono, capitalizza un pallone proveniente da calcio di punizione ed in tuffo porta avanti i suoi.

L’Eretum prova a reagire ed al 44′ Mastrantoni per poco non fa venire giù il “Cecconi” cercando di beffare Siccardi con una bella rovesciata. Tentativo fuori misura.

Al triplice fischio esplode la pazza festa degli amarantoblù, che con questa vittoria tornano prepotentemente nei vertici alti della classifica.

banner 7.0