Apoteosi Savio, Tor Tre Teste battuta 1-0 e primato raggiunto. Tabellino, cronaca e interviste post-gara.

Simone Capone 7 aprile 2019 Commenti disabilitati su Apoteosi Savio, Tor Tre Teste battuta 1-0 e primato raggiunto. Tabellino, cronaca e interviste post-gara.
Apoteosi Savio, Tor Tre Teste battuta 1-0 e primato raggiunto. Tabellino, cronaca e interviste post-gara.

A cura di Matteo Lanzi.

SAVIO Marasca, Franzini (16’st Palamara), Di Carmine, Bistarelli, Ruggeri, Amoruso, Di Lauro (30’st Pasquali), Mazzotta (30’st Chille), Crespi, Nardi (33’st Caca), Paesano PANCHINA Brusca, Pantini, Gambino, Dolhascu ALLENATORE Iacovolta

TOR TRE TESTE Pace, Sanetti, Rongione (32’st Spirito), Camilloni, Igini, Pingaro, Cetroni (8’st Mercurio), Croci (30’st Campana), Borni (11’st Di Bisceglia), Felici, Cadorin (30’st De Santis) PANCHINA Scognamiglio, Zinanni, Sanchini, Proietti ALLENATORE Contaldo

MARCATORI Crespi 23’st

ARBITRO Gricia di Roma 2

NOTE Ammoniti Crespi, Cetroni, Felici Angoli 4-1 Fuorigioco 3-3 Rec. 1’pt-3’st

Trionfa il Savio nel big match del “Vianello”: Tor Tre Teste battuta 1-0 ed agganciata in testa alla classifica. A parità di punti gli scontri diretti premierebbero la formazione di Iacovolta, alla quale basta vincere le due gare che mancano al termine per laurearsi campione ed ottenere l’accesso diretto alle semifinali regionali.

L’inizio di gara è lento e compassato, segnato da una fase di studio lunga e poco avvincente. Il primo squillo è dei padroni di casa: al 6′ Crespi impegna seriamente Pace con una punizione magistrale, sulla quale l’estremo difensore ospite si allunga bene e devia in angolo. Al 12′ arriva la risposta della Tor Tre Teste grazie a Borni, ma la conclusione del numero 9 finisce ampiamente a lato. Di lì in poi la gara entra in un’ampia fase di equilibrio, in cui non succede praticamente nulla. Al 23′ il Savio recrimina per un contatto dubbio in area avversaria tra Crespi e Camilloni, ma l’arbitro lascia proseguire. Al 35′ la Tor Tre Teste ha un’occasione clamorosa per passare in vantaggio: Borni pesca in verticale Felici, il quale, solo davanti a Marasca, incrocia troppo e colpisce il palo; sul seguire dell’azione Cadorin calcia a botta sicura ma Franzini devia il pallone in angolo, forse con un braccio. Anche stavolta Gricia non interviene.

Nella ripresa il Savio entra in campo con tutt’altra testa e fin da subito mette alle corde la squadra di Contaldo. Al 7′ Di Carmine crossa al centro per l’accorrente Mazzotta, ma la zuccata del numero 8 locale è messa in corner dall’intervento strepitoso di Pace. I ragazzi di Iacovolta continuano a spingere ed al 20′ recriminano per un presunto fallo di mano di Igini, ma anche stavolta le proteste sono vane. Tre minuti dopo, però, arriva il goal-partita: Di Carmine si trasforma in Marcelo, si fa 40 metri palla al piede per poi servire un assist al bacio a Crespi, che dal limite dell’area è glaciale e batte Pace con una conclusione angolata e vincente. La Tor Tre Teste subisce il contraccolpo e si sfalda malamente, lasciando ampi spazi al Savio. Al 25′ Mazzotta serve in profondità Di Lauro, che con un bellissimo destro al volo sigla il raddoppio, annullato però dal direttore di gara per fuorigioco. La compagine di Via Candiani si getta in avanti ma senza grande lucidità, non riuscendo mai a impensierire Marasca e dovendosi arrendere, dopo tre minuti di recupero, al trionfo dei locali, che esultano meritatamente tra la gioia dei propri tifosi.

Contaldo (All. Tor Tre Teste): “Una gara decisa dagli episodi. Nel primo tempo potevamo passare in vantaggio, ma siamo stati poco precisi, oltre che sfortunati. Nella ripresa loro si sono dimostrati più cinici, andando in vantaggio grazie alla bravura di Crespi, che in area è letale. Questa sconfitta peserà indubbiamente sul morale dei ragazzi in vista delle prossime gare, ma fa parte del percorso di crescita: dobbiamo dimostrare di essere una grande squadra e di saper reagire a certi eventi“.