Il Pomezia cade ancora: Cano dagli undici metri fa gioire il Sora

Andrea Dirix 25 febbraio 2019 Commenti disabilitati su Il Pomezia cade ancora: Cano dagli undici metri fa gioire il Sora
Il Pomezia cade ancora: Cano dagli undici metri fa gioire il Sora

A cura di Giuseppe Pellegrino

POMEZIA CALCIO – SORA   0 – 1

Pomezia Calcio: Mastella, Morelli, Bencivenga, Baylon (81′ Victor Gomez), Di Ventura (81′ Di Agostino), Renelli, Gamboni (69′ Cestrone), Ruggiero (52′ D’Agostino), Laghigna, Laurato, Bizzaglia (59′ Tortora)
A disp. Pinna, Fusaroli, Celli, De Santis, Conti
Allenatore:Andrea Bussi

Sora: Santoro, Serrao, Tomei, Faiola (68′ Antonini), Casalese, Bucciarelli, Cardazzi (22′ Pellino), La Rocca G., Di Stefano (84′ Gigli), Cano (68′ Cirelli), Reali (87′ La Rocca L.)
A disp. Mazzella, Brack, Landolfi, Sarra
Allenatore: Antonio Tersigni

Arbitro: Allegretta di Molfetta (Ass. Perna e Pancani di Roma 1

Marcatore: 15’st rig. Cano

Note: Ammoniti 27′ Faiola (S), 44′ Tomei (S), 56′ Laurato (P), 60′ Mastella (P), 79′ Baylon

Giornata soleggiata con vento moderato.

 

 

Al Comunale di Pomezia va in scena Pomezia – Sora, valevole per il settimo turno del Girone B di Eccellenza.

Il Pomezia cerca il riscatto dopo i soli 2 punti conquistati nelle ultime tre gare,  il Sora vuole dire la sua in questo campionato e cerca la vittoria in trasferta dopo aver ottenuto 6 punti nelle ultime 4 gare.

Parte male il Pomezia con un retropassaggio della difesa pometina che mette in difficoltà Mastella con il pallone però che termina fuori.

All’ ottavo minuto i padroni di casa potrebbero però passare in vantaggio con un bellissimo colpo di tacco di Bizzaglia che esce di pochissimo al lato della porta di Santoro.

Al diciassettesimo Laurato riceve il pallone da Baylon e prova la gran botta con un sinistro al volo ma il pallone esce alto sulla traversa.

Al ventiquattresimo punizione di Gamboni che tira sulla barriera e, sulla ribattuta, il pallone finisce tra i piedi di Laurato che, solo davanti al portiere, non riesce a buttarla dentro.

Un primo tempo che vede il Sora giocare un ruolo da non protagonista e che, escludendo tentativi di ripartenza e un calcio d’angolo dopo la mezzora, non crea veri e propri pericoli alla retroguardia del Pomezia.

Nel secondo tempo ci si potrebbe aspettare un avvio forsennato della squadra di casa.

Avviene, invece, ciò che non ti aspetti.

Al cinquantaquattresimo arriva cross dalla destra per Di Stefano ma l’attaccante del Sora viene anticipato da Mastella.

Poco dopo c’è anche un tiro di Reali che, però, non riesce ad incidere.

Al tredicesimo contatto sospetto in area del Sora con Laghigna che va giù su intervento di Casalese: per l’arbitro tutto regolare.

Al quarto d’ora arriva comunque l’episodio che decide il match: Bencivenga appoggia troppo debolmente di testa verso Mastella, Di Stefano capisce tutto ed intercetta.

Al portiere rossoblù non resta altro da fare che franare sul numero 9 bianconero ed Allegretta assegna l’inevitabile tiro dal dischetto.

Cano con freddezza realizza dagli undici metri.

Il Pomezia imbastisce allora una reazione: Baylon , di testa su cross di Cestrone, riesce solo a sfiorare.

Poi, sempre su cross dell’ex artenese, Laghigna non riesce a dare forza al pallone.

A meno di dieci minuti dalla fine esce capitan Baylon ed entra Victor Gomez.

L’accoppiata Laghigna-Victor Gomez non produce tuttavia gli effetti sperati e l’ultimo tentativo lo effettua Cestrone il cui tiro potente al volo dal limite dell’area non crea comunque grattacapi a Santoro.
Finisce così la gara.

Il Sora batte il Pomezia ed aggancia in classifica proprio la squadra di patron Bizzaglia che, perdendo questa partita, vede allontanarsi ancora di più la vetta della classifica.

 

 

 

 

banner apple