Viterbese, sconfitto il Gavorrano 2 – 0 e ora il Livorno è a sole 6 lunghezze

redazione 11 febbraio 2018 Commenti disabilitati su Viterbese, sconfitto il Gavorrano 2 – 0 e ora il Livorno è a sole 6 lunghezze
Viterbese, sconfitto il Gavorrano 2 – 0 e ora il Livorno è a sole 6 lunghezze

Nel tardo pomeriggio i laziali, già consapevoli della clamorosa sconfitta amaranto, hanno la meglio sul Gavorrano che è il fanalino di coda del girone, al termine di un incontro poco divertente ma messo subito in sicurezza da Rinaldi, che non doveva nemmeno partire dall’inizio ma che dopo appena sei minuti si rende protagonista dell’1-0. A favorire la marcatura del difensore, arrivata sugli sviluppi di un calcio d’angolo, un disimpegno sbagliato di Mori.

Viterbese – Gavorrano 2-0

VITERBESE (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Rinaldi, Sini, De Vito; Benedetti, Di Paolantonio (dal 42? s.t. Checchin), Cenciarelli (dal 34? s.t. Atanasov); Vandeputte (dal 34? s.t. Zenuni), De Sousa (dal 42? s.t. Mosti), Calderini (dal 13? s.t. Ngissah).
Panchina: Pini, Peverelli, Mendez, Micheli, Mbaye, Sanè.
Allenatore: Stefano Sottili.

GAVORRANO (3-5-2): Falcone; Marchetti, Mori, Ropolo; Gemignani, Damonte, Remedi, Vitiello, Borghini; Brega, Moscati (dal 25? s.t. Barbuti).
Panchina: Pagnini, Luciani, Bruni, Malotti, Favale, Papini, Conti, Reymond.
Allenatore: Giancarlo Favarin.

MARCATORI: 6? p.t. Rinaldi (V), 16? s.t. De Sousa (V).

Arbitro: Davide Curti di Milano.
Assistenti: Francesco Gentileschi di Terni e Simone Teodori di Fermo.

 

Gli ospiti provano a scuotersi con un destro dalla distanza di Brega ma le occasioni più ghiotte sono appannaggio dei gialloblù: al 17? una zampata di De Sousa scalda in guanti di Falcone e quattro minuti più tardi Di Paolantonio, completamente libero a centro area, tenta una volée che non riesce per poco. Superata l’impasse iniziale il Gavorrano si rende pericoloso alla mezz’ora con una bella punizione di Vitiello ma nei minuti successivi non riesce a dare continuità al gioco offensivo, se non per un sinistro debole del solito Brega.

Pochi sussulti nel primo tempo, dunque. Ma nella ripresa se ne contano anche meno e per osservare una conclusione bisogna attendere il 58?: cross di testa sbagliato di Ropolo che si trasforma in tiro, facile preda di Iannarilli. Nonostante questo i toscani si dimostrano più propositivi e finiscono per schiacciare la Viterbese nella sua metà campo più di una volta.

Nel momento più difficile per la squadra di casa, però, arriva la fiammata di De Sousa, che raccoglie un cross di Cenciarelli e con una girata beffa il portiere avversario, siglando la rete del 2-0 che sa tanto di liberazione: per l’attaccante, che spazza via le prestazioni opache delle gare precedenti e per i tifosi, intimoriti dalla pericolosità del risultato ancora in bilico. Ordinaria amministrazione, per i Leoni, dopo il raddoppio, con pochi pericoli dalle parti di Iannarilli e tanta gestione della palla fino al fischio finale che sancisce anche il sorpasso sul Pisa, fermato dal Prato e scivolato al quarto posto. La Viterbese per il momento è seconda, al pari del Siena impegnato domani con la Carrarese.

Fonte: tusciaweb