UniPomezia, assalto ai Quarti di Finale: Domani il ritorno della sfida di coppa con il Tonara

Andrea Dirix 27 febbraio 2018 Commenti disabilitati su UniPomezia, assalto ai Quarti di Finale: Domani il ritorno della sfida di coppa con il Tonara
UniPomezia, assalto ai Quarti di Finale: Domani il ritorno della sfida di coppa con il Tonara

Caricata a pallettoni dall’esito quasi epico del match di domenica scorsa con la Vis Artena, l’UniPomezia si accinge a ritrovarsi di fronte i nuoresi del Tonara.

La settimana scorsa, nonostante le asperità di una trasferta tutt’altro che semplice e resa ancor più ardimentosa dalle condizioni climatiche, la squadra di Claudio Solimina ha fatto valere il proprio maggior tasso tecnico al Su Nuratze, aggiudicandosi la gara d’andata con il punteggio di 3-1.

Un risultato che induce all’ottimismo in vista della partita di ritorno, anche se Tozzi e compagni non devono assolutamente commettere l’errore di presumere di aver già ipotecato la qualificazione al turno successivo.

Domani (fischio d’inizio fissato per le ore 14:30 al Comunale di via Varrone) servirà l’atteggiamento mentale giusto, anche perché vincere aiuta a vincere ed un’altra prestazione positiva conferirebbe ulteriore spinta ad una squadra tornata prepotentemente a credere nelle proprie possibilità di rimonta in campionato.

ciaramelletti unipomezia

In Sardegna i guizzi di Ceccarelli, Ciaramelletti e Valle permisero alla nostra rappresentante di incamerare una splendida vittoria.

Notoriamente l’UniPomezia è compagine capace di andare in rete con grande regolarità, come testimoniano le 52 reti messe fin qui a segno nel Girone A di Eccellenza che fanno della squadra di patron Valter Valle il secondo attacco più prolifico del torneo.

Non è un caso che a condividere la vetta della classifica dei marcatori con quindici reti ciascuno siano Gian Piero Tozzi e Fabio Ceccarelli, anche se quest’ultimo sei centri li ha realizzati quando era ancora di stanza a Vignanello nella prima fase della stagione.

delgado

Il tutto senza trascurare le soluzioni che comporta il disporre della classe di uno come Delgado, calciatore in grado di accendere la scintilla in qualsiasi frangente della partita, degli strappi che dà uno come Ciaramelletti e della sostanza che garantiscono sulle palle vaganti, anche in fase offensiva, due come Casciotti e Casavecchia.

Solimina dovrebbe avere tutti a disposizione e questo gli consentirà di effettuare al meglio le rotazioni.

Contro i rossoverdi di Punzi, ad esempio, è apparsa più che convincente la gara di Partipilo e Feraiorni, due che aumentano il coefficiente di fosforo e dinamismo alla squadra, dandole ulteriori soluzioni di gioco.

partipilo unipomezia

E’ assai probabile che il mister cambi qualcosina rispetto alla gara di due giorni fa, dando magari spazio a chi ne ha avuto meno nell’ultimo periodo.

Fin qui le scelte sono state sempre suffragate dai fatti: dall’arrivo dell’ex tecnico del Palestrina dei record, l’UniPomezia ha perso solo una volta (e male) a Ladispoli, a fronte di cinque successi e quattro apreggi in campionato più le vittorie ai danni di Astrea nella finalissima regionale e di Tonara nell’andata degli Ottavi di Coppa Italia Dilettanti.

Solimina 2

Un rendimento importante, anche se non ancora sufficiente ad attaccare da vicino le posizioni che contano in campionato.

Per quanto concerne la coppa, invece, il successo in Barbagia incanala ma non certifica ancora il passaggio del turno.

L’undici del tecnico Prastaro sta attraversando un momento positivo in campionato dopo le difficoltà segnate ad inizio stagione.

I barbaricini sono in serie-sì da cinque settimane a questa parte e i due successi consecutivi contro Sorso e Monastir Kosmoto hanno issato i rossoneri a distanza di sicurezza dalla movimentatissima zona-play out.

Cuore caldo e mente fredda dunque, perché la strada è ancora lunga su entrambi i fronti e l’UniPomezia ha tutte le carte in regola per essere attrice protagonista su ambedue i palcoscenici.

A dirigere la partita è stata designata una terna campana: arbitrerà Costantino Cardella di Torre del Greco, coadiuvato da Castiglione di Frattamaggiore e da Cipolletta di Avellino.

La formazione che otterrà la qualificazione ai Quarti di Finale, in programma il 14 ed il 21 marzo, dovrà vedersela con la vincente del doppio confronto tra Real Giulianova e Vastogirardi che mercoledì scorso ha visto prevalere di misura gli abruzzesi per 2-1.

 

 

Banner