TDR 2018, Giovanissimi Campioni d’Italia! Condello e Pepe affondano la Sicilia ai supplementari

Simone Capone 30 marzo 2018 Commenti disabilitati su TDR 2018, Giovanissimi Campioni d’Italia! Condello e Pepe affondano la Sicilia ai supplementari
TDR 2018, Giovanissimi Campioni d’Italia! Condello e Pepe affondano la Sicilia ai supplementari

C.R.LAZIO – C.R. SICILIA 3 – 1 dts

Lazio: Vento, Bellardinelli, Improta, Zorzetto, Di Leo (64’ Luciano), Peres, Capotosti (88′ Pipitone), Chimenti (56’ Del Grande), Ippoliti (71’ Ferro), Muhammad Schuan (62’ Pepe), Tempesta (43’ Condello)   A disp: Campagna, Bongianni, De Iulis, Allenatore: Gianfranco Pesci

Sicilia: Mistretta, Alesi, Bucolo (50’ Trovato), Caraco’, Castelli (50’ Spitale), Castorina, Causarano (71’ Randazzo), Ficarra, Lo Presti (33’ Greco), Megna, Polizzi (17’ Cannizzaro (61’ Priolo) A disp: Vadalà, Caserta, Mannina  Allenatore: Calogero Sanfratello

Marcatori: 12’st Chimenti (L), 55’ Castorina (S), 4’sts Condello (L), 8’sts Pepe (L)

Note: recupero 1’ e 4’

La Rappresentativa Giovanissimi del Comitato Regionale Lazio si laurea Campione d’Italia nella 57° edizione del Torneo delle Regioni.

La formazione di Pesci si impone per 3 a 1 ai danni della Sicilia dopo una gara combattuta per 90′ minuti, dopo che i tempi regolamentari erano terminati sul punteggio di uno a uno.

Un successo che spazza via i fantasmi del passato recente, due anni nei quali il selezionatore dei Giovanissimi aveva raccolto due secondi posti beffardi. Oggi, però, Pesci ha riscritto la storia, e lo ha fatto in un’edizione che non ha visto brillare le altre selezioni del Lazio.

Protagonista del pomeriggio abruzzese il più piccolo dei 22 in campo, Simone Condello, un predestinato che ha spianato la strada al successo dei nostri ragazzi.

La gara – Primo tempo molto tattico tra le formazioni di Pesci e Sanfratello, coscienti del fatto che ogni minimo errore potrebbe costare caro. Il primo squillo della gara è di marca siciliana, con il goal di Lo Presti annullato per fuorigioco al 9’. Questa fiammata non accende la gara, che vive il suo secondo sussulto intorno al  30’ con Chimenti, murato in corner dalla pronta risposta di Mistretta.

Nella ripresa la musica cambia grazie al vantaggio laziale al 12’: su azione d’angolo Muhammad Schuan prolunga la sfera sul secondo palo dove Chimenti deve solo spingere in porta il pallone dell’uno a zero per i suoi.

La Sicilia accusa il colpo ma non molla e trova il pareggio al 20’ con una bellissima azione corale conclusa dal tocco di punta di Castorina, che fredda Vento sul palo lontano dopo l’invenzione geniale in verticale di Alesi.

Il goal del pari esalta la formazione siciliana, che sfiora il colpaccio a 2’ dal termine con il diagonale di Alesi, la sfera fa la barba al palo. E’ l’ultima occasione dei tempi regolamentari, si va ai supplementari.

Tempi supplementari – Botta e risposta nei primi minuti con le conclusioni di Randazzo e Condello che non sorprendono i portieri. Poco dopo tentano miglior fortuna Bellardinelli e Capotosti per il Lazio, entrambi i tiri non inquadrano lo specchio della porta.

Nel secondo extra time, al 4′, la formazione di Pesci trova la rete del due a uno con Condello: il classe 2004 orchestra il contropiede del Lazio e, dopo lo splendido duetto con Pepe, batte con freddezza il numero uno siciliano. A questo punto la formazione di Sanfratello si riversa in avanti lasciando ampie praterie alle scorribande di Pepe, che chiude il match all’ 8′ con il goal del definitivo tre a uno.

Al triplice fischio parte la festa del Cr Lazio Giovanissimi, Campione d’Italia per la seconda volta al Torneo delle Regioni.

 

Banner