Solimina carica l’UniPomezia: “Equilibrio ed attenzione: abbiamo il 50% di probabilità di farcela”

Andrea Dirix 10 aprile 2018 Commenti disabilitati su Solimina carica l’UniPomezia: “Equilibrio ed attenzione: abbiamo il 50% di probabilità di farcela”
Solimina carica l’UniPomezia: “Equilibrio ed attenzione: abbiamo il 50% di probabilità di farcela”

Dopo un viaggio estenuante, l’UniPomezia è giunta da poche ore a Bisceglie, dove trascorrerà l’immediata vigilia del match con la Vigor Trani.

Pochi minuti prima di scendere in campo per l’allenamento di rifinitura, abbiamo intercettato telefonicamente Claudio Solimina per strappargli qualche riflessione a meno di ventiquattro ore dall’attesissima gara-1 di semifinale con i biancazzurri pugliesi.

 

Mister, l’UniPomezia riparte dall’emozione di giocare una gara così importante o dalla rabbia accumulata per la sconfitta con la Lepanto che molto probabilmente vi taglia definitivamente fuori dai giochi in campionato?

“A mio giudizio, sono due cose completamente diverse.

Probabilmente a spegnere le residue speranze di rimonta in campionato era già stata la partita persa con l’Atletico Vescovio.

Domenica ci abbiamo provato ed abbiamo anche disputato una buona partita, ma purtroppo siamo usciti sconfitti per colpa di due episodi.

Ora siamo tutti concentrati sulla settimana di fuoco che abbraccia le due sfide con la Vigor Trani.

Domani ci troveremo di fronte una squadra spinta da un pubblico molto caloroso, ma dopo Giulianova siamo rodati anche a questo…”.

Le squalifiche di Delgado e De Santis e l’infortunio di Ciaramelletti possono portare ad un cambio di modulo, magari ripristinando la difesa a quattro?

“No, credo che rimarremo fedeli al 3-5-2 con un centrocampo muscolare ma imbottito di under viste le tante assenze.

Penso che loro proveranno a metterci sotto nella prima mezz’ora e noi dovremo esser bravi a controbattere con forza, vigoria e tanta, tanta corsa”.

tozzi ceccarelli unipomezia

Tozzi e Ceccarelli: saranno loro a guidare l’attacco dell’UniPomezia

La Vigor Trani sembra essere nelle vostre stesse condizioni: quasi tagliati fuori dai giochi d’alta classifica nel loro campionato, i pugliesi puntano tutto sulla coppa.

Che avversario si troverà di fronte l’UniPomezia?

“Un avversario duro, tosto e che cercherà di portare dalla propria parte la qualificazione domani, per poi gestire al ritorno.

Davanti hanno buone qualità, mentre in difesa ed a centrocampo sono molto fisici.

Dovremo mettere in campo il giusto carattere e puntare sulle qualità in nostro possesso”.

 

Dopo la battaglia del Fadini, anche domani giocherete in un vero e proprio catino.

Il ritorno in casa può rappresentare un piccolo vantaggio per l’UniPomezia?

“Quando giochi una semifinale, per me le probalità di successo sono sempre al 50%.

Ci sarà paura di sbagliare da ambo le parti, perchè in casi come questo il minimo errore può essere determinante.

delgado unipomezia

Roberto Delgado sarà assente per squalifica

Prendi la gara di ritorno con il Real Giulianova: fino ad inizio secondo tempo c’è stato grande equilibrio poi, subito dopo la rete dell’1-0 da parte loro, l’arbitro ci ha negato un rigore solare espellendo Delgado.

Di lì in poi è stata un’altra gara.

Ecco perchè dico di fare attenzione agli episodi.

Domani serviranno pazienza, equilibrio e, soprattutto, estrema attenzione”.

 

 

Banner