SIMONE ANSELMI A 360°: IL GRIFONE MONTEVERDE, IL BEPPE VIOLA E I MIEI PRONOSTICI

redazione 5 febbraio 2013 Commenti disabilitati su SIMONE ANSELMI A 360°: IL GRIFONE MONTEVERDE, IL BEPPE VIOLA E I MIEI PRONOSTICI
SIMONE ANSELMI A 360°: IL GRIFONE MONTEVERDE, IL BEPPE VIOLA E I MIEI PRONOSTICI

Intervistiamo il difensore del Grifone Monteverde Simone Anselmi che parla con noi di tanti argomenti interessanti: dalla sua nuova avventura in Promozione ai ricordi del Beppe Viola che quest’anno festeggerà 30 anni

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

Buongiorno Simone, quest’anno dopo aver iniziato al Lariano Velletri hai deciso di scendere in Promozione con il Grifone Monteverde: come procede la stagione? Che idea ti sei fatto di questa nuova realtà?

“Buongiorno a te Valerio. Si, quest’anno non è cominciato nel migliore dei modi e ti spiego il perché: dopo appena due settimane dall’inizio del campionato mi sono trovato senza squadra a due giorni dalla chiusura del mercato e oramai le squadre erano già completate. Fortunatamente mi è arrivata la chiamata del Grifone Monteverde in Promozione e ho accettato subito, non ero entusiasta all’idea di scendere di categoria ma dopo 4 mesi posso dirti di aver fatto la scelta giusta anche perché qui ho trovato un grande gruppo di persone vere e un grande mister. Dopo il mercato invernale alcuni addetti ai lavori ci davano per spacciati non conoscendo probabilmente i valori dei giocatori rimasti”.

La Castrense guida il vostro raggruppamento ma voi, nonostante le cessioni illustri del mercato invernale, siete ancora in piena corsa per il primato: rivelaci il segreto di questi ottimi risultati ottenuti…

“Il segreto? E’ legato al fatto che di ‘big’ non ce n’erano solamente 5, quindi cercheremo in tutti i modi di arrivare fino in fondo a questo torneo anche perché siamo usciti dalla coppa Italia e ora ci concentreremo su un unico obiettivo”.

Apriamo una parentesi sul tuo passato che ti ha visto partecipare al Beppe Viola: che ricordo hai di questa manifestazione che quest’anno compirà 30 anni? Se vuoi raccontare un aneddoto fai pure…

“E’ stato un onore aver partecipato a questo torneo anche nel ricordo di un gran giornalista. Per me lo è stato ancor di più visto che fui scelto nella ‘TOP 11’ del grande Benito Manzi tra i giocatori più interessanti e partecipai ad un torneo a Udine dove arrivammo in finale ma purtroppo perdemmo”.

Chiudiamo con un pronostico: chi pensi possa vincere in Eccellenza girone A e girone B?

“Nel girone A secondo me arriverà in testa il Fregene mentre nel girone B credo ormai non ci siano più dubbi sul Terracina”.