SI FERMANO SAN BASILIO E SARNESE, LA TORRES ALLUNGA

redazione 16 gennaio 2013 Commenti disabilitati su SI FERMANO SAN BASILIO E SARNESE, LA TORRES ALLUNGA
SI FERMANO SAN BASILIO E SARNESE, LA TORRES ALLUNGA

Pareggiano San Basilio Palestrina e Lupa Frascati nella seconda giornata di ritorno del girone G di Serie D. Dunque chi tra le prime ha ottenuto l’intera posta in palio è riuscita a fare un bel passo in avanti in classifica. Ad iniziare dalla capolista Sef Torres che ha superato nel derby del “Vanni Sanna” il Porto Torres sempre più in caduta libera. La squadra di mister Bacci non ha avuto pietà degli ex Frau e Tore Pinna premiati con una targa ad inizio gara per il loro passato nella squadra sassarese. I goal di Angheleddu e Pulina permettono ai rossoblu di allungare in vetta sul San Basilio Palestrina fermato dal Civitavecchia nell’anticipo di sabato. Al “Francesca Gianni” si è assistito ad una gara sostanzialmente equilibrata, con un Civitavecchia che per quanto mostrato non merita l’ultima posizione in classifica. Giornata negativa per il San Basilio Palestrina che finisce anche in 10 uomini per l’espulsione di Alessandro Morbidelli. Continua il momento no della Sarnese alla sua seconda sconfitta consecutiva. I granata di mister Palumbo cadono malamente sotto i colpi di un’Ostiamare in grande spolvero e che passa con Macciocca su rigore e due volte con Costantini. Per il team di Caputo è arrivata la ciliegina sulla torta di una stagione che dopo un inizio disastroso sta ora assumendo i caratteri di una splendida favola calcistica.

In zona play off si mantiene anche la Lupa Frascati di Attilio Gregori. Per lui 1 vittoria e 2 pareggi nel suo ritorno sulla panchina giallorossa, con l’ultimo pari che è uscito dal derby contro il Cynthia giocato sul neutro di Pomezia. In goal i due bomber delle squadre. Il sardo Caboni per il team genzanese nel primo tempo e il brasiliano Pippi nella ripresa per il definitivo 1-1. Per la formazione di Gagliarducci si tratta del nono risultato utile consecutivo. Risale la Turris che torna alla vittoria con Franco Fabiano nuovamente in panchina. Liquidata col classico punteggio all’inglese l’Isola Liri di Cioffi sempre più in crisi di risultati e con il record negativo di soli 10 goal segnati in 19 gare di campionato. Grossa occasione persa invece dalla Casertana che al Pinto stecca nuovamente. Questa volta la formazione di Di Nola è anche sfortunata visto che il pari del Sora arriva all’ultimo istante con Cardazzi. A metà classifica l’Ostiamare con la vittoria sulla Sarnese stacca il Budoni di Giuseppe Bacciu che si fa imporre il pari da un coriaceo Real Hyria Nola che coglie un punto importante in Sardegna. Per i sardi il goal del pareggio è del giovane e interessante esterno Mesina.

Biancoazzurri che poi terminano in 10 uomini per l’espulsione dell’esperto Scucugia. Vittoria fondamentale per l’Anziolavinio del patron Franco Rizzaro. Una ripresa magistrale consente alla squadra di Pernarella di ribaltare il punteggio che nel primo tempo aveva visto l’Arzachena chiudere in vantaggio. In goal Amassoka su rigore, Ferrara con una spettacolare rovesciata e Ciotti per il 3-1 finale. La formazione anziate con questo successo lascia la zona play out. Una zona in cui ormai sembra non voler abbandonare il Porto Torres che continua a perdere, così come perde malamente il Progetto Sant’Elia nel derby interno contro il Selargius. Per il prossimo turno fari puntati sul big match tra Lupa Frascati e Sef Torres.

Valerio Caprino