Serie D Girone G, la Top 11 della 29^ giornata

Alessandro Bastianelli 3 aprile 2018 Commenti disabilitati su Serie D Girone G, la Top 11 della 29^ giornata

Roberti top 11

Ritorna l’appuntamento con la nostra Top 11, redatta da Alessandro Bastianelli.

Le regole sono semplici: si scelgono i quattro under e, sopratutto, un criterio che possa comporre una formazione realmente competitiva anche nella realtà. Il modulo scelto riflette le idee del tecnico inserito in Top 11. D’altronde, non siamo mica al Fantacalcio.

La ventinovesima di campionato porta in dote al Rieti un allungo che profuma di Serie C.

Con la vittoria di rigore in casa, contro il Lanusei, ed il contemporaneo pareggio dell’Albalonga, i reatini vanno a +8 sul secondo posto. Vero che l’Albalonga ha una gara da recuperare, ma a 5 dal termine un gap del genere risulta difficilmente colmabile. Soprattutto in virtù delle prossime due gare esterne della squadra cara al Presidente Camerini.

Stefano Scardala

Stefano Scardala

Proprio per questo oggi serviva soltanto vincere per i ragazzi di Mariotti, che contro un coriaceo Sassari Latte Dolce non sono andati oltre l’uno a uno. Fisiologico il calo dell’Albalonga, reduce da tre pareggi consecutivi, ma che non toglie nulla alla straordinaria stagione dei biancocelesti

La gara delle 19 invece ha sparigliato le carte in zona play off, premiando un Latina cinico e punendo forse oltremodo uno SFF Atletico che si è difeso bene, ma che è ancora lontano dalla prolificità sotto rete mostrata nel girone di andata.

In coda, successo salvezza fondamentale per il San Teodoro, che inguaia il Tortolì – a meno 9 dal possibile play out col Monterosi – che ora si trova proprio appaiata alla compagine di Sanchez.Mario Barone

Andiamo a vedere i migliori di questo 12° turno di ritorno, a partire dal modulo, un 4-4-2 classico.

In porta, seconda nomina per Cavalli del Monterosi. Bravo e attento nello scontro salvezza contro la Nuorese, mostra personalità nelle uscite nel primo tempo e salva su Kone e Palma (due volte). Il Monterosi ha scoperto un portiere affidabile nel momento più importante.

In difesa, a destra inseriamo Lagnena. Il difensore del Latina ha disputato la consueta prova di personalità, chiudendo bene e uscendo con precisione dai disimpegni, risultando uno dei migliori contro lo SFF Atletico.

Macrì (Flaminia)

Macrì (Flaminia)

Primo dei due centrali Cabeccia, difensore con il vizio del gol del Sassari Latte Dolce. Segna un gol decisivo, che ferma l’Albalonga e lancia il Rieti verso la Serie C.

A proposito di Rieti, se i gol di Scotto e Minincleri valgono la vittoria contro il Lanusei, difficile lasciar fuori dal novero dei migliori di questa giornata Stefano Scardala. E’ lui l’altro centrale della Top 11, grazie ad una prestazione di grande concentrazione arricchita da alcuni salvataggi provvidenziali.

Il secondo under di giornata è a sinistra, dove scaliamo Antonio Ferrara del Flaminia. Apre le danze con la Lupa Roma e dà una mano ai suoi con la sua proverbiale velocità.

A centrocampo mettiamo due under sulle corsie esterne. A destra Tribelli del Cassino, autore del gol decisivo contro l’Aprilia, oltre a tante giocate illuminanti per Celiento e Prisco. Dall’altra parte il 2000 Congiu, che si è dimostrato fra i migliori dell’ultimo periodo del San Teodoro anche contro il Tortolì, mettendo a referto anche un gol.

Lorusso

Lorusso

In mezzo al campo Barone dell’Albalonga, il cecchino biancoceleste indovina l’ennesimo gol della sua ottima stagione con un gran tiro dalla distanza, che vale almeno il pareggio in terra sarda. Maglia numero 8 per Macrì del Flaminia: il figliol prodigo è il migliore nel 4 – 0 contro la Lupa Roma, firmando gol e assist.

In attacco, maglia numero 10 ancora per Davide Lorusso. Il fantasista del Trastevere ci obbliga ad essere ripetitivi: si procura il rigore con un tacco magnifico che inganna il difensore del Budoni, lo trasforma dagli 11 metri e, non pago, buggera ancora Cellitti a fine primo tempo superandolo con un sombrero d’esterno per il 2 – 0. Straordinario veramente.

Sanchez (San Teodoro)

Sanchez (San Teodoro)

Accanto a lui, impossibile non premiare super Fabrizio Roberti, autore di una tripletta di pregevole fattura ai danni dell’Anzio, che è valsa un successo prezioso per l’Ostiamare. Apre rifinendo un contropiede, firma il 2 – 0 con un tocco preciso (sempre con il placet di Proietti) e chiude la gara con un tiro da centrocampo, segnando forse la rete più bella di tutto il campionato. Incontenibile e insaziabile, arriva a 20 reti stagionali, record personale in Serie D.

Il 4-4-2 lo abbiamo scelto pensando alle idee e al pragmatismo di Sanchez, tecnico del San Teodoro, che strappa un risultato fondamentale contro il Tortolì mantenendo viva la fiamma della speranza in casa biancoviola.

top 11 29^ giornata

Top 11 Sportinoro, allenatore: Carlo Sanchez (San Teodoro).

Formazione (4-4-2): 1 Cavalli (’99 Monterosi); 2 Lagnena (Latina) 4 Cabeccia (Sassari Latte Dolce) 5 Scardala (Rieti) 3 Ferrara (’97 Flaminia); 7 Tribelli (’98 Cassino) 8 Macrì (Flaminia) 6 Barone (Albalonga) 11 Congiu (2000 San Teodoro); 9 Roberti (Ostiamare) 10 Lorusso (Trastevere).