Serie D Girone G, la Top 11 della 28^ giornata

Alessandro Bastianelli 27 marzo 2018 Commenti disabilitati su Serie D Girone G, la Top 11 della 28^ giornata

Cuffa top 11

Ritorna l’appuntamento con la nostra Top 11, redatta da Alessandro Bastianelli.

Le regole sono semplici: si scelgono i quattro under e, sopratutto, un criterio che possa comporre una formazione realmente competitiva anche nella realtà. Il modulo scelto riflette le idee del tecnico inserito in Top 11. D’altronde, non siamo mica al Fantacalcio.

Una ventottesima giornata sorprendente nel Girone G: in alto tutti si ammalano di pareggite, cadono Atletico e Cassino mentre in zona salvezza vittorie importanti per tutti, o quasi.

E’ risorto l’Anzio, ha fatto il colpaccio il Tortolì, hanno allungato il passo Lanusei e Nuorese, mentre finalmente tornava al successo anche il Monterosi, trovando tre punti salvezza nell’unico scontro diretto a destra della classifica contro il Budoni.

Sicuramente i risultati più importanti hanno investito la colonna di destra, mentre a sinistra, fra Rieti, Trastevere, Albalonga, Latina e Aprilia non si è mosso praticamente nessuno.

Andiamo a vedere i migliori dell’undicesima di ritorno, che assembleremo intorno al 3-4-1-2.

Francabandiera

Francabandiera

In porta, nessun dubbio: Francabandiera (’98) ha praticamente salvato da solo il Flaminia nella delicata trasferta di Albano, terminata 0 – 0. Corsetti, Barone, Falasca, e Nohman nel secondo tempo, hanno dovuto fare i conti con la giornata di grazia del portiere, migliori in campo della sfida del Pio XII.

Nella difesa a 3, il primo dei centrali è Tarantino del Monterosi, autore di una buonissima gara al centro della difesa contro il Budoni, tornato finalmente titolare dopo i tanti problemi fisici del girone di andata. Libero staccato, ma con licenza di fare e andare dove vuole, D’Agostino: il capitano del Tortolì, spostato attaccante nella ripresa, ha deciso la gara con lo SFF Atletico con due assist, ma già nel primo tempo aveva dato un ottimo contributo chiudendo ogni spazio ai forti attaccanti aeroportuali.

Sul centro sinistra, l’esperienza e la posizione di Martorelli: si è disimpegnato bene contro Scotto & company nonostante il gol incassato dal Trastevere a fine primo tempo, disputando una buona prestazione.

Martorelli

Martorelli

Nei quattro di centrocampo, a destra spicca la corsa ed il senso del gol di Varela (’98), autore di una doppietta che sembrava promettere bene al San Teodoro, poi rimontato dall’orgoglioso Sassari Latte Dolce.

Primo dei due centrali, Mati Cuffa del Rieti, il centrocampista più forte del Girone G. Prestazione incredibile per lui al Trastevere Stadium, dove gestisce i ritmi, i palloni giocati ed il pressing dei suoi. Master Of Puppets.

Accanto a lui, un centrocampista bravissimo che sta disputando un bel girone di ritorno: Andrea Demontis è l’uomo del momento in casa Lanusei, sia per i gol che per le giocate. Splendido il gol segnato in apertura di partita contro l’Ostiamare: avvia l’azione e si inserisce in area stoppando e insaccando di giustezza, in girata, il passaggio di ritorno, tanta roba veramente.

Andrea Casimirri Att. Aprilia

Andrea Casimirri Att. Aprilia

Completa il centrocampo il ’98 Tribuzzi, autore di un bel gol ad Aprilia che è valso il vantaggio del Latina. Peccato non abbia saputo replicare sparando alle stelle il possibile raddoppio.

Dietro le punte, Alessandro Papa, forse il giocatore più in forma dell’Anzio: assist per l’uno a zero e freddezza per il rigore del 3 – 2 lo consacrano come il man of the match, aggiungendo un’altra buona prestazione al suo discreto campionato.

In attacco ci tocca lasciar fuori, visto il modulo, gente importante e decisiva questa domenica come Marco Neri e Morbidelli. La numero nove, quella della prima punta, va a Cissè della Nuorese, che domenica ha fatto quel che deve fare per la salvezza dei verdazzurri: lottare e segnare.

Accanto a lui, numero dieci per Andrea Casimirri. L’Aprilia quando gioca è grazie ai suoi spunti, e si prende il lusso di buggerare l’esordiente Maltempi con un cucchiaio dolcissimo, che vale il definitivo pareggio.

Allenatore del giorno è Virgilio Perra del Tortolì, alla seconda nomination in Top 11 grazie all’impresa (meritata e senza ombre) strappata a Fregene.

top 11 28^ giornata

Top 11 Sportinoro, allenatore: Virgilio Perra (Tortolì).

Formazione (3-4-1-2): 1 Francabandiera (’98 Flaminia); 6 Tarantino (Monterosi) 5 D’Agostino (Tortolì) 3 Martorelli (Trastevere); 2 Varela (’98 San Teodoro) 4 Cuffa (Rieti) 8 Demontis (Lanusei) 11 Tribuzzi (’98 Latina); 7 Papa (’97 Anzio); 10 Casimirri (Aprilia) 9 Cissè (Nuorese) .