Serie D Girone G, la Top 11 della 25^ giornata

Alessandro Bastianelli 26 febbraio 2018 Commenti disabilitati su Serie D Girone G, la Top 11 della 25^ giornata
Serie D Girone G, la Top 11 della 25^ giornata

Ritorna l’appuntamento con la nostra Top 11, redatta da Alessandro Bastianelli.

Le regole sono semplici: si scelgono i quattro under e, sopratutto, un criterio che possa comporre una formazione realmente competitiva anche nella realtà. Il modulo scelto riflette le idee del tecnico inserito in Top 11. D’altronde, non siamo mica al Fantacalcio.

Giornata interlocutoria, ma ricca di giocate e gare divertenti nel girone G. Non sbagliano le prime tre, con il Rieti autorevole e l’Albalonga concreta, bene l’Atletico sul difficile campo del Budoni, in zona play off sbaglia il Trastevere e si fa accorciare dal Latina e dal Cassino.

Vediamo i migliori di giornata, disegnando un 442 molto offensivo.

Dionisi

Dionisi

Giornata eccellente per i portieri. Non è stato facile scegliere: fra i miracoli esterni di Proietti Gaffi (Lupa) e Garau (Latte Dolce), e l’autorevolezza di Della Pietra, abbiamo dato la numero uno a Saglietti (’99) dell’Aprilia, che negli ultimi minuti di gara contro la Nuorese ha sfoggiato tre grandi interventi su Compagno, Palma e Cissè, denotando grande concentrazione e personalità.

Il primo dei quattro difensori ha segnato ieri il suo primo gol in campionato, in una giornata non convenzionale: Matteo Dionisi segna e dedica il gol  che apre le danze al Rieti alla madre scomparsa, ricordando un evento che lo costrinse a saltare la gara d’andata.

Sulla sinistra, prima nomination per Rasi (’99) del Monterosi, con l’ex Tor Tre Teste autore di una gara di sostanza e spinta contro l’Anzio.

Alessio Rasi

Alessio Rasi

Il primo centrale è Patacchiola del Latte Dolce, mattone portante del muro difensivo del Sassari a Latina. Accanto a lui, una sorpresa: esordio importante per Camara Kabine del Cassino, con il classe 2000 che ha offerto un’ottima prova all’esordio contro Ingretolli e De Costanzo del Flaminia.

Centrocampo a quattro con esterni veloci e di qualità. A destra Bozzi (’97) della Lupa Roma, autore di una super prestazione con gol (ispirato da Milani) contro il Tortolì, sull’altra fascia un indiavolato Palazzo (alla seconda nomination consecutiva), che ha messo a ferro e fuoco la difesa sassarese non riuscendo però a trovare il colpo vincente del Latina.

Ostiamare Albalonga2In mezzo al campo, due dei protagonisti di Ostiamare – Albalonga. Se la nomination di Falasca era quasi scontata – prova immensa dell’ex regista di Nuorese e Lazio primavera con gol pazzesco – sorprende Catese, nonostante una prestazione a fasi alterne.

Catese

Catese

Catese quando ci crede è forse uno dei migliori interpreti del ruolo, nonostante l’età giovane, se riuscisse a eliminare le pause diverrebbe un giocatore d’altra categoria: è evidente dalla tecnica con cui sigla il gol del provvisorio pareggio, un piattone al volo di rara difficoltà d’esecuzione.

In attacco l’istinto di due bomber che stanno vivendo ottimi momenti.

Accanto al solito Pippi dell’Atletico, che segna un altro gol di splendida fattura a Budoni, affianchiamo Tommaso Papini. E’ un momento magico per il bomber del Lanusei, autore di tre reti nelle ultime quattro partite, coincidenti guarda caso con le vittorie degli ogliastrini.

In panchina va proprio il deus ex machina delle imprese del Lanusei: con tre vittorie su quattro nelle ultime gare, lo scalpo del Trastevere in tasca e una salvezza ora possibile, Graziani ha ridato speranza a una piazza che sembrava già in Eccellenza.

top 11 25^ giornata

Top 11 Sportinoro, allenatore: Archimede Graziani (Lanusei).

Formazione (4-4-2): 1 Saglietti (’99 Aprilia); 2 Dionisi (Rieti); 3 Rasi (’99 Monterosi) 6 Camara (2000 Cassino) 5 Patacchiola (Sassari Latte Dolce); 7 Bozzi (’97 Lupa Roma) 8 Falasca (Albalonga) 4 Catese (’97 Ostiamare) 11 Palazzo (Latina); 9 Papini (Lanusei) 10 Pippi (SFF Atletico).