SERIE D: CAMBIO AL VERTICE NEI GIRONI E-F

alfredo 14 gennaio 2013 Commenti disabilitati su SERIE D: CAMBIO AL VERTICE NEI GIRONI E-F
SERIE D: CAMBIO AL VERTICE NEI GIRONI E-F

La Sambenedettese compie il sorpasso. È questa la novità più importante della 19^ di campionato nel girone F. Dopo il successo per 1-3 sul neutro di Teramo nell’anticipo di sabato contro l’Amiternina, i rossoblu di Ottavio Palladini erano in grande attesa ieri per il risultato del San Cesareo, impegnato in casa contro il temibile Termoli. Al “Pera” è finita addirittura con un 0-5 per gli ospiti, risultato clamoroso quanto inatteso, che permette alla Samb di mettere le mani sulla testa del campionato e alla formazione di Fabrizio Ferazzoli non solo di perdere il primato in classifica ma anche l’imbattibilità interna. Il pokerissimo per il Termoli è stato frutto della doppietta di Bartolini e dei gol di D’Angelo, Falco e Simone Miani. Dopo due vittorie consecutive l’Ancona capitola a Jesi, perdendo 2-1 il derby delle Marche. Partita risolta nella ripresa dal tap-in di Alessandro Gabrielloni, sul colpo di testa di Stefanelli, autore dell’1-0, smanacciato da D’Arsiè. Il pari momentaneo per i dorici era stato messo a segno a inizio ripresa da Borrelli. Rimanendo in zona playoff termina 0-0 l’altro derby marchigiano tra Maceratese e Vis Pesaro mentre dopo due mesi l’Olympia Agnonese torna a vincere in casa. I granata superano al Comunale il Celano grazie ai gol, uno per tempo, di Keita (sesta marcatura stagionale) e Cadaleta. Ora i playoff sono a solo quattro lunghezze, ma a rovinare la giornata alla squadra di Corrado Urbano l’infortunio alla caviglia dell’attaccante Andrea Sivilla. Incontenibile Angolana. Gli abruzzesi si aggiudicano lo scontro salvezza con il Marino (5-0) ed escono dalla zona playout. La sesta vittoria stagionale per gli uomini di Luciano Miani è firmata Ligoski, Ferraresi, De Matteis (doppietta) e Pagliuca. Rimanendo nei piani bassi grande prestazione del San Nicolò contro il Fidene (2-1) che vince per la prima volta in casa e crede ora con più convinzione alla salvezza diretta. Il San Nicolò, sotto di un gol, non si è perso d’animo e con Gabrielli e Paris è riuscito a ribaltare il risultato portandosi a -3 dal Marino. Dopo tre sconfitte consecutive torna alla vittoria l’Astrea. In casa i ministeriali di Giuseppe Ferazzoli restano l’unica squadra ancora imbattuta in virtù del pesante ko interno subito dal San Cesareo contro il Termoli. A Casal del Marmo contro la Civitanovese a decidere sono state le reti, una per tempo, di Simonetta e Giuntoli su calcio di rigore. Finisce a reti bianche lo scontro salvezza tra Isernia e Recanatese. Un punto che serve poco ad entrambe, ancor meno alla Recanatese che resta al penultimo posto in classifica, incalzata dal San Nicolò. Nel girone E occasione persa per la Viterbese che fa 0-0 al Rocchi contro il Fiesolecaldine, su un campo reso viscido dalla pioggia, e non riesce ad accorciare le distanze dalla vetta. Tanta sfortuna per la squadra di Massimiliano Farris, che colpisce un legno con Pero Nullo, e si vede, in almeno un paio di circostanze, negare la gioia del gol dal portiere ospite Riommi. La Flaminia soccombe alla Pontevecchio. Dopo la vittoria sullo Scandicci la squadra di Puccica non riesce a confermare il trend positivo delle ultime settimane e resta desolatamente ultima in classifica con 14 punti a -5 dalla salvezza diretta. In questo raggruppamento nuovo cambio al vertice della classifica dove troviamo il Sansepolcro (2-1 alla Pianese) che approfitta del pari per 1-1 del Castel Rigone sul campo del Casacastalda per compiere il sorpasso.         

Piero Zomegnan