Semprevisa, è tornato il Comandante. Liberti: “L’ho fatto solo per amore…”

Andrea Dirix 20 febbraio 2018 Commenti disabilitati su Semprevisa, è tornato il Comandante. Liberti: “L’ho fatto solo per amore…”
Semprevisa, è tornato il Comandante. Liberti: “L’ho fatto solo per amore…”

Da ieri sera Marco Forti non è più l’allenatore della Semprevisa.

Il club di Carpineto Romano ha infatti deciso di accomiatarsi dall’ex guida di Palocco e, per un breve periodo, di Monte Grotte Celoni e riabbracciare un tecnico che ha scritto una pagina di storia indimenticabile per il club del Galeotti.

Stagione 2013/14: la Visa, al suo primo anno nel massimo campionato regionale, naviga in pessime acque.

Nei primi quattro mesi di campionato, si sono incamerati solo dodici punti, un bottino troppo modesto per sperare in orizzonti diversi dalla retrocessione.

Fabrizio Liberti

Fabrizio Liberti

Il club allora si gioca la carta della disperazione: via Manolo Liberati, che fino a quel momento aveva tentato invano di mettere a posto i cocci di una squadra che pareva non essere all’altezza della categoria, e dentro l’ex bandiera di Aprilia e Matera, nonchè allenatore del Real Torbellamonaca Zagarolo.

La miscela tra giocatori, tecnico, club e tifoseria si rivela immediatamente esaltante.

Da brutto anatroccolo del Girone B di Eccellenza, la Semprevisa assume, partita dopo partita, le sembianze di un magnifico cigno ed alla fine della stagione riesce a centrare una salvezza impossibile, senza dover neppure passare per le forche caudine dei play-out.

Da allora di acqua ne è passata parecchia sotto i ponti.

Liberti si dimise a metà della stagione successiva e la squadra non riuscì ad evitare la retrocessione ai play-out contro il Roccasecca.

Di lì in avanti, ognuno ha seguito la propria strada: i carpinetani sono stati ospiti fissi del Girone C di Promozione, mentre Liberti ha vissuto brevi parentesi sulle panchine di Vis Artena e Boreale, facendosi peraltro promotore di una condivisibile battaglia per la salvaguardia delle possibilità di quegli allenatori che difficilmente trovano collocazione per la risaputa dinamica dei colleghi portatori di sponsor.

semprevisa

A partire da oggi pomeriggio, quando il tecnico varcherà nuovamente i cancelli dell’impianto di via Rerum Novarum, due rette che parevano aver tracce parallele torneranno ad intersecarsi.

L’obiettivo comune sarà lo stesso della volta precedente: riuscire a tirar via la squadra dalle sabbie mobili.

Il compito, pur meno improbo di quattro anni fa, appare comunque complesso.

La Visa non vince dallo scorso 12 novembre ed occupa attualmente la quindicesima posizione in classifica a -6 dalla salvezza diretta, ma anche con soli due punti di margine dallo spettro di una retrocesione che sarebbe sanguinosa.

“L’ho fatto per amore – ha risposto Liberti ad un messaggio che gli abbiamo recapitato ieri sera, quando abbiamo appreso la notizia – Non potevo vedere la Visa così”.

E allora, sotto con una nuova missione, Comandante Liberti!

Il soldato biancoverde va salvato nuovamente.

 

 

Banner