S.BASILIO PALESTRINA: CHE DEBACLE!

redazione 26 gennaio 2013 Commenti disabilitati su S.BASILIO PALESTRINA: CHE DEBACLE!

La squadra di Pirozzi, dopo un ottimo primo tempo in cui ha fallito un calcio di rigore con Perrulli, cade in modo pesante al Francesca Gianni” contro il Porto Torres per 4-0  dopo una serie positiva di dodici risultati utili consecutivi.

S.BASILIO PALESTRINA-PORTO TORRES 0-4

S.Basilio Palestrina: Apruzzese, Fagioli, Amendola (69’Di Finizio), Luciani, Casalese, D’Ambrosio, Galante, Capodaglio, Cicino (55’Anselmi), Perrulli (46’De Angelis M.), Morbidelli. A disp.:De Angelis P., Casavecchia, Corasaniti, Bongiovanni. All.:Pirozzi.

Porto Torres: Fracassi,Ladu, Covetti, Niedda, Bianchi, Demartis, Budroni (62’Fini), Cossu (85’Mura), Falchi, Frau (81’Fadda), Floris. A disp.:Mazzette, Bonu, Podda, Manca. All.:Pinna Seb.

Arbitro: Doronzo di Barletta.

Ass.arb.li: Alecci di Messina ed Amato di Catania.

Marcatori: 47’Falchi (PT), 54’Frau (PT) su rigore, 80’Floris (PT), 89’Ladu (PT).

Note: Espulso D’Ambrosio (SP) al 53′ per somma di ammonizioni. Ammoniti:Fagioli (S), Covetti (PT), Niedda (PT) e Frau (PT). Calci d’angolo:14-5 per il S.Basilio Palestrina. Recupero:1’pt e 4’st.

Brutta debacle per il S.Basilio Palestrina di Pirozzi che è caduto per 4-0 al “Francesca Gianni” contro il Porto Torres che non vinceva da oltre due mesi ma sul verdetto del campo pesano tantissimo nel primo tempo, sullo 0-0, sia l’errore dal dischetto di Perrulli che le grandi parate di Fracassi, classe 1994, che ha sostituito lo squalificato Salvatore Pinna, ex portiere del Pescara, nella primo tempo. I padroni di casa, in maglia biancoverde, si presentano con il solito modulo 4-2-3-1 con Galante, Perrulli e Morbidelli alle spalle dell’unica punta Cicino mentre gli ospiti rispondono con un 4-3-2-1 con Frau e Floris dietro l’unico attaccante Falchi. Dirige l’incontro Doronzo di Barletta, buona la sua direzione. Nella prima frazione di gioco, i romani prendono subito l’iniziativa ed all’11’, usufruiscono di un calcio di rigore per un fallo di mano di Niedda sul tocco di Morbidelli. Dagli undici metri si presenta Perrulli che però spreca la grande “chances” per il grande intervento di Fracassi che intuisce il tiro destinato all’angolino alla sua destra. Due minuti dopo, lo stessso Perrulli prova a riscattarsi ma ancora una volta il portiere ospite si supera con una grande parata di piede sul suo rasoterra dal limite dell’area. Dopo il “monologo” iniziale dei padroni di casa, al quarto d’ora, c’è la prima opportunità per i rossoblù che vanno vicino al goal: sul calcio di punizione di Frau, Capitan Demartis, indisturbato, svetta bene a centro area di testa ma il pallone termina fuori di un “soffio” alla destra di Apruzzese. Il S.Basilio Palestrina insiste e sei minuti dopo, si rinnova nuovamente il “duello” tra Perrulli e Fracassi con un’altra grande prodezza del portiere sardo che devia in angolo la conclusione dal versante sinistro di Perulli dal versante sinistro destinata nel “sette”. Nel finale di tempo, i padroni di casa vanno ancora una volta vicino al goal: sul calcio di punizione di Perrulli, dopo un “batti e ribatti”, Capodaglio, tra i migliori dei romani, ci prova dalla distanza ma Fracassi, il “man of the match”, è molto attento e respinge di piede la sua conclusione. E’ l’ultima emozione di un primo tempo dominato dalla squadra di Pirozzi. All’inizio della ripresa, il tecnico del S.Basilio Palestrina è costretto subito ad effettuare un cambio a causa dell’infortunio di Perrulli che viene sostituito da De Angelis M. Gli ospiti entrano in campo molto più determinati rispetto alla primo tempo e dopo appena un minuto, sono molto pericolosi: sul calcio di punizione di Frau, tra i migliori in campo con Fracassi,  Ladu, Covetti, Floris e Falchi, Floris s’inserisce bene di testa ma Apruzzese si supera con un grande intervento in angolo e poco dopo arriva il vantaggio del Porto Torres: su angolo dal versante destro di Frau, Falchi, indisturbato, realizza con un colpo di testa che termina in rete alla destar di Apruzzese, un po’ sorpreso. Il goal subìto lascia il segno ai romani e sei minuti dopo arriva il colpo del ko: D’Ambrosio, già ammonito, commette fallo su Frau in area di rigore e per il direttore di gara, è calcio di rigore con l’inevitabile espulsione di D’Ambrosio per somma di ammonizioni. Dal dischetto, Frau è molto preciso e non sbaglia con il pallone che finisce in rete all’angolino basso alla destra di Apruzzese. Per l’attaccante rossoblù, è il nono “centro” stagionale. La partita si chiude praticamente su quest’episodio ma nel finale i sardi sfruttano gli spazi in contropiede e “dilagano”… Al 35′, bella triangolazione tra Frau, Fini, subentrato nella ripresa a Cossu, e Falchi che si decentra sulla destra e conclude a rete sul primo palo ma Apruzzese si salva in angolo. Sul conseguente tiro dalla bandierina battuto da Frau dal versante destro, Floris infila con un tiro al volo da corta distanza il goal del 3-0 e prima dell’epilogo, sul “tiro-cross” dalla sinistra di Covetti, Ladu approfitta della respinta corta di Apruzzese ed infila a porta il goal del “poker” rossoblù. Al triplice fischio di Doronzo di Barletta, è festa grande per il Porto Torres di Sebastiano Pinna che è tornato alla vittoria dopo un “digiuno” di otto partite e questi tre punti danno sicuramente morale ai rossoblù che rimangono invischiati in zona “play-out” mentre per il S.Basilio Palestrina di Sergio Pirozzi, che è caduto dopo più di tre mesi in virtù di dodici risultati utili consecutivi, è un brutto ko in una giornata tutta da dimenticare…

Giorgio Attolico