prova gianluigi

redazione 16 novembre 2012 Commenti disabilitati su prova gianluigi

testo scritto da me e funziona

 

testo sotto l’Ho inserito copiandolo da word e incollandolo

Dopo un lungo lavoro di recupero e riallestimento, iniziato nel 1998 quando era Ministro per i beni culturali Walter Veltroni, è stato completato il restauro delle sale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, dedicate a Veio, e di Villa Poniatowski. Si tratta di un’importante opera di recupero dedicata all’Etruria sotto la supervisione di Anna Maria Moretti e di Francesca Boitani. Il lungo e graduale iter di restauro, partito nel 98, è proseguito con il Giubileo del 2000 grazie ad un contributo di 30 md di lire, cui sono seguiti 4 milioni di euro di Roma Capitale, 1 milione del Gioco del Lotto e 165.000 euro per il recupero delle ultime sale del Museo di Villa Giulia, finalmente riaperte al pubblico. Sono, pertanto, visibili nelle sale dedicate all’antica Veio: i corredi funebri dei re etruschi, le armi, gli oggetti di uso quotidiano, i monili d’oro e gli scettri. Lo straordinario lavoro di restauro, inoltre, si è concluso con un investimento di 165.000 euro dedicato negli ultimi 18 mesi al recupero di Villa Poniatowski, sotto la direzione di Francesco Scoppola. Ivi, in una splendida cornice 700esca realizzata da Valadier, è possibile ammirare al I° piano i corredi dell’Umbria e del Latium Vetus; al pian terreno è stata allestita la biblioteca della Soprintendenza che ospita migliaia di testi. Un suggestivo sentiero, inoltre, collega gli ambienti 700eschi del villino Poniatowski alle sale 500esche di Villa Giulia appartenenti a Papa Giulio III°. Attraverso una cornice panoramica e storica di straordinario fascino è così possibile immergersi nello splendore dell’antica cultura etrusca.   Ariela Bozzaotra

 

se invece uso il mouse mi dice

Attualmente non supportato dal vostro browser, utilizzare al suo posto le scorciatoie da tastiera

quindi usa la tastiera