POMEZIA, MISTER X E’ BARBABELLA?

Andrea Dirix 17 giugno 2014 Commenti disabilitati su POMEZIA, MISTER X E’ BARBABELLA?
POMEZIA, MISTER X E’ BARBABELLA?

Poco trapela sull’esito della trattativa che dovrebbe favorire il ritorno di Raffaele Di Mario a Pomezia.

L’affare sembra comunque essere destinato a chiudersi, tanto è vero che il direttore sportivo designato, Claudio Tanzi, si starebbe già muovendo per costruire una squadra in grado di recitare un ruolo importante nell’economia del prossimo Campionato di Eccellenza.

Filtrano voci secondo le quali contatti con alcuni calciatori che nell’ultima stagione hanno condiviso con Tanzi l’esperienza sorana sarebbero stati già avviati e non sarebbe del tutto sorprendente, se di qui a qualche settimana si affacciassero in via Varrone i vari Fatati, D’Ambrosio e Mastromattei.

Tutta gente affidabile e che peraltro ha già vestito la maglia del Pomezia ai tempi della storica Seconda Divisione.

Molta curiosità desta il nome del tecnico che potrebbe essere chiamato a guidare la squadra, qualora tutti i tasselli andassero a comporre l’intricato mosaico pometino.

Nella girandola di nomi che erano stati attentamente analizzati figurava quello di Massimiliano Farris, che però avrebbe garbatamente declinato l’offerta, perchè non particolarmente attratto dalla prospettiva di scendere di categoria.

Altro nome che pareva assai caldo nelle scorse settimane era quello di Francesco Punzi, ma le azioni del tecnico del Rieti (ancora in attesa di sapere da patron Fedeli se verrà o meno confermato sulla panchina amarantoceleste anche nella prossima stagione, ndr) parrebbero in ribasso.

Ora si affaccia all’orizzonte un’altra ipotesi e, stando alle verifiche da noi raccolte nelle ultime ore, potrebbe condurre a sviluppi positivi.

Gli indizi convergono su un nome, quello di Francesco Barbabella, tecnico quarantaquattrenne che da calciatore crebbe nel settore giovanile della Lazio, per poi ritagliarsi una più che dignitosa carriera in Serie C e D tra Emilia Romagna, Abruzzo, Lazio e Molise, dove fu capitano amatissimo dell’Isernia.

Barbabella, che da tecnico nella nostra regione ha guidato Terracina, Colleferro e Nuova Cassino e che nelle ultime due stagioni si è dedicato prevalentemente al settore giovanile con un occhio alla sua avviata scuola calcio in Molise ed un altro alle recenti collaborazioni con Fregene e Nuova Milvia, ha tuttavia legato il proprio nome soprattutto alla conquista di una storica D alla guida del Boville Ernica dell’allora patron Gianni Milani.

Era quella la squadra dei vari Testa, Hasa, Mancone, Lillo, Ripa e Martinelli e nel maggio del 2008 chiuse al secondo posto nel Girone B di Eccellenza insieme al Formia di Pernarella, nettamente battuto nello spareggio di Rieti grazie alle doppiette di Giacco e Gatti.

La promozione in Serie D arrivò poi attraverso i vittoriosi turni play-off con Group Città di Castello ed Aprilia.

Il profilo di Barbabella sembra essere quello più gradito allo staff del Pomezia che (forse) verrà.

Non sembra irragionevole supporre che possa essere lui il candidato numero uno per una delle panchine più ambite della nostra regione.