Monterosi e Anzio sempre più giù, il Lazio rischia due retrocessioni. Ottimo Flaminia, exploit Nuorese e San Teodoro

Alessandro Bastianelli 19 marzo 2018 Commenti disabilitati su Monterosi e Anzio sempre più giù, il Lazio rischia due retrocessioni. Ottimo Flaminia, exploit Nuorese e San Teodoro
Monterosi e Anzio sempre più giù, il Lazio rischia due retrocessioni. Ottimo Flaminia, exploit Nuorese e San Teodoro

Di Alessandro Bastianelli.

E’ stata una domenica nefasta per Anzio e Monterosi, due delle tre laziali invischiate nella zona salvezza.

Il Monterosi

Il Monterosi

Due sconfitte che pesano tanto, sia per come sono arrivate, sia per le avversarie incontrate: se l’Anzio ha perso malamente per 4 – 1 uno dei pochi scontri salvezza a sua disposizione contro il Budoni, il Monterosi ha lasciato il campo contro il Trastevere (1 – 3)in maniera quasi del tutto passiva, sorretta soltanto da un grande Cavalli, il portiere classe ’99 autore di tanti interventi decisivi.

Due sconfitte che bruciano, che testimoniano i momenti neri di entrambe le squadre, fra le peggiori per media punti del girone di ritorno: se l’Anzio non vince addirittura da quasi 5 mesi, dal 1 Novembre (fatalità, dall’andata contro il Budoni), il Monterosi in questo girone di ritorno ha vinto soltanto contro il Latte Dolce in casa il 14 Gennaio, poi quasi il nulla assoluto, con un paio di pareggi ed una serie di sconfitte preoccupanti.

Senza mordente, senza ritmo, senza fiducia: questo è il Monterosi attuale, una squadra che, alle difficoltà di inizio stagione, non ha saputo porre rimedio. Né in sede di mercato, con i tanti acquisti deludenti (Minella su tutti), né in panchina, con l’alternarsi delle gestioni Perrone e Savini (ancora senza vittoria) che non hanno dato nulla in più rispetto a quanto fatto da Ferazzoli.

Cerbone, Budoni

Cerbone, Budoni

Per l’Anzio ormai sembra quasi certa l’Eccellenza, solo un colpo di coda contro il Cassino domenica prossima potrebbe riaccendere una speranza che, poi, sarebbe da corroborare con altre vittorie. Ipotesi, stando a quanto visto negli ultimi mesi, difficilmente realizzabili se non a patto di un vero e proprio miracolo.

Ad oggi il Lazio rischia due retrocessioni, un’ipotesi non contemplata fino a qualche settimana fa: la situazione in zona salvezza è problematica per il Monterosi, drammatica per l’Anzio, come risulta chiaro dalla grafica:

grafica LOTTA SALVEZZA (30 giornata)

Anzio e Tortolì le due compagini con la media punti peggiori, sotto il punto a partita c’è anche il Monterosi.

A parziale consolazione per il Monterosi, il fatto che al momento il secondo play out non verrebbe disputato: con otto o più punti di margine, non si gioca la gara di spareggio. Ma il rischio, se non cambia qualcosa, può essere rappresentato anche dai ritorni di Nuorese e Lanusei, che lì sotto sono più vive che mai.

Simone Rizzaro, capitano Anzio

Simone Rizzaro, capitano Anzio

Bene, anzi, benissimo il Flaminia, che con la seconda vittoria consecutiva si tira fuori, per ora, dalla bagarre salvezza: ci sono 11 punti di margine contro il Tortolì, appena battuto nello scontro diretto, e sebbene il calendario prometta scintille fino a poco dopo Pasqua, nelle ultime 4 ci saranno due match ball importanti contro San Teodoro e Lanusei.

Come il Flaminia, festeggiano anche Sassari Latte Dolce e Budoni, che con un pareggio ed una vittoria (rispettivamente contro Lupa e Anzio, come già visto) si portano a 33 punti, un margine quasi sufficiente per arrivare a quella quota salvezza che abbiamo pronosticato sarà di 35-36 punti.

Forse anche meno, visto quel che è successo lì sotto: il Monterosi non sembra in grado di reagire, e ad oggi anche Nuorese e Lanusei possono cullare possibilità di rimonta. Ma occhio anche al San Teodoro, che insieme alla Nuorese è quella che gode di più in questo 27° turno. Se fossero arrivate due sconfitte per San Teodoro e Nuorese, adesso parleremmo di un altro, ben diverso, scenario.

Pierluigi Vigna, Flaminia

Pierluigi Vigna, Flaminia

E se la Nuorese dovrà dare il massimo nei prossimi, durissimi impegni contro Monterosi, Rieti, Budoni e Latina, qualche speranza si è riaccesa per il San Teodoro, che nelle ultime sette partite avrà ben tre scontri diretti (Latte Dolce, Tortolì e Flaminia), con un finale da incubo (SFF Atletico, Albalonga e Aprilia).

Tutto è ancora aperto, anche se da ieri Sassari Latte Dolce, Budoni e Flaminia possono guardare al futuro con più tranquillità. Meno margini di errore ci sono per Lanusei e Nuorese, che vorrebbero evitare il play out e che devono sperare nei crolli di Monterosi e delle tre che inseguono per spartirsi almeno un posto. Proprio per questo il Monterosi deve svegliarsi al più presto: domenica prossima, in casa contro il Budoni, ci si gioca una buona fetta di salvezza. Basterebbero, a nostro avviso, appena due vittorie per salvare una stagione che rischia di essere sciagurata.

Banner