L’Atletico si inceppa, il Tortolì strappa l’impresa: 2 – 1 al Paglialunga, D’Agostino illumina i sardi

Alessandro Bastianelli 24 marzo 2018 Commenti disabilitati su L’Atletico si inceppa, il Tortolì strappa l’impresa: 2 – 1 al Paglialunga, D’Agostino illumina i sardi
L’Atletico si inceppa, il Tortolì strappa l’impresa: 2 – 1 al Paglialunga, D’Agostino illumina i sardi

Di Alessandro Bastianelli.

Serie D Girone G, 28^ giornata: SFF Atletico – Tortolì 1 – 2

SFF Atletico: Galantini, Perocchi (1’st Tornatore), Pompei, Formisano, Sevieri (19’st Sabatino), Campanella (25’st Pippi), Nanni, Rocchi (4’st Pugliese), Tortolano, D’Andrea (1’st Rizzi), Esposito. A disp.: Mercadante, Di Emma, Marino, Massella. All.: Scudieri

Tortolì: Della Luna, Orrù, D’Alterio, De Cosmi, D’Agostino (37’st Palmieri), Vona, Meloni, Ankudinovas, D. Manca (48’st Cocco), L. Manca, Luizinho (39’st Serra). A disp.: Lai, Lepore, , Alessandri, Manka, Murino. All.: Perra

Arbitro: Delrio di Reggio Emilia.

Marcatori: 6’st Campanella, 17’st D. Manca, 29’st Meloni.

Note: 0′ e 6′ recupero; ammoniti Formisano, D’Agostino, D. Manca.

L’Atletico si ferma in casa contro il Tortolì, fallendo una facile occasione per rubare punti all’Albalonga.

Al Paglialunga gli ospiti strappano l’impresa con una prestazione di grande sacrificio e maturità, arricchita dal cinismo e dalle giocate di un quarantenne che fa ancora la differenza.

Straordinario infatti il capitano degli ogliastrini, Antonino D’Agostino: l’ex giocatore del Cagliari e dell’Atalanta, spostato attaccante nella ripresa, ha fatto la differenza fornendo i due assist che sono valsi i gol vittoria di Daniel Manca e Matthias Meloni.

L’Atletico invece non ha saputo capitalizzare le tantissime occasioni maturate nella ripresa: sfortunati, ma anche imprecisi i ragazzi di Scudieri, che oggi escono dal campo con una sconfitta che fa male.

Nel primo tempo tanto ritmo ma poche emozioni: il primo a provarci è D’Andrea che, al 2′, riceve in area una respinta di Della Luna, ma poi si fa murare dalla difesa al momento topico.

Gli ospiti rispondono al 17′ con una sassata di Meloni dai 40 metri che per poco non sorprendere Galantini, la traversa salva il portiere ex Savio.

Passato il brivido, i padroni di casa crescono, ma né Rocchi al 25′ da fuori, né Sevieri al 42′, dopo una bella ripartenza, riescono a far male a Della Luna.

Si va al riposo sullo 0 – 0, Scudieri mette subito nella mischia Tornatore e all’Atletico bastano appena 6 minuti per trovare il vantaggio, bravo Campanella ad anticipare la difesa sul corner di Tortolano.

Il vantaggio galvanizza i padroni di casa, che all’undicesimo ci provano anche con Sevieri da fuori, poco preciso, ma il Tortolì è vivo: al 16′ D’Agostino, spostato da libero a centravanti, se ne va sulla destra con la freschezza di un ragazzino, servendo poi a Daniel Manca un pallone che chiede soltanto di essere appoggiato in rete, è il pareggio dei sardi.

Ma non finisce qui, perché il Tortolì al 29′ troverà addirittura la rete del clamoroso vantaggio: altro pezzo incredibile di D’Agostino su Pompei, stop a seguire e tocco al bacio per Matthias Meloni che da due passi firma il 2 – 1 ospite!

L’ultimo quarto d’ora sarà un assedio a porta unica dell’Atletico, che matura almeno 4 nitide chance da gol: al 31′ Della Luna mura Nanni, mentre al 35′ il Golden Boy dell’Atletico serve un pallone perfetto a Sabatino, che però non schiaccia di testa con potenza.

Nel finale altri rimpianti: Sabatino restituisce il favore a Nanni, ultimo tocco buono per Pippi che a due passi dal portiere non riesce ad arrivare sul pallone, fallendo un gol che sembrava già fatto.

Finisce 2 – 1 per gli ospiti, che strappano un’impresa che dà morale e punti per la rincorsa salvezza. Si ferma l’Atletico di Scudieri, che complice un po’ di sfortuna, sbatte contro l’orgoglio dei sardi e la classe di un vecchietto niente male come D’Agostino.