La Viterbese si inchina alla capolista: il Livorno vince 1 – 3

redazione 25 marzo 2018 Commenti disabilitati su La Viterbese si inchina alla capolista: il Livorno vince 1 – 3
La Viterbese si inchina alla capolista: il Livorno vince 1 – 3

Nel calcio, forse anche di più che in altri ambiti, gli errori si pagano.

La Viterbese non è esclusa dal discorso e dopo aver regalato un tempo al Livorno è costretta ad arrendersi alla capolista per 3-1.

Fatali ai gialloblù i primi 45 minuti, giocati senza mordente e dominati dalla formazione amaranto. Bene la ripresa, in cui entra in campo un’altra squadra ma con un 3-0 praticamente impossibile da recuperare.

L’avvio dei leoni promette bene, Sini scalda i guanti di Mazzoni e Calderini mostra subito un paio di giocate di qualità. L’euforia però dura poco e dal 14? parte lo show del Livorno, con Murilo attore protagonista. Tra il 14? e il 24? il brasiliano segna una doppietta micidiale: la prima rete con un piazzato da posizione defilata e la seconda di testa su cross di Franco, con la complicità della mancata marcatura di Sanè (tra le due reti liscio clamoroso di Vandeputte a porta vuota). La serata no del terzino prosegue senza sosta e al 30? è sempre lui a regalare un calcio di rigore alla capolista, con un tocco di braccio che spedisce Vantaggiato al tiro dagli undici metri: il 3-0 è servito.

La Viterbese riesce a riprendersi solamente a inizio ripresa. Sottili (espulso nel finale) lascia Cenciarelli e Vandeputte negli spogliatoi e manda in campo Mendez e Ngissah. Per ironia della sorte è proprio l’attaccante ghanese a riaprire la partita, il 3-1 arriva al 51? con una bella azione personale. Da qui in poi, e dunque per tutto il secondo tempo, si gioca a una porta sola. Sottili le prova tutte e butta dentro anche Bizzotto e Pandolfi, Ngissah ci prova di testa al 71? e Di Paolantonio con un bolide dalla distanza al 79?. Troppo poco per una rimonta insperata, che non arriva e incorona il Livorno come sempre più probabile vincitrice del campionato.

Vista la contemporanea sconfitta del Pisa la Viterbese rimane sempre in corsa per il terzo posto ma occhio a Carrarese e Alessandria: la ‘strana coppia’ si avvicina pericolosamente.

Viterbese – Livorno 1-3 (al primo tempo 0-3).

VITERBESE (4-3-1-2): Iannarilli; Celiento (dal 25? s.t. Pandolfi), Rinaldi, Sini, Sanè; Cenciarelli (dal 1? s.t. Mendez), Di Paolantonio, Baldassin; Mosti (dal 25? s.t. Bizzotto); Vandeputte (dal 1? s.t. Ngissah), Calderini.
Panchina: Pini, Micheli, Peverelli, Mbaye, Zenuni, Atanasov, Benedetti.
Allenatore: Stefano Sottili.

LIVORNO (4-3-1-2): Mazzoni; Morelli (dal 29? s.t. Borghese), Pirrello, Gonnelli, Franco; Luci, Giandonato (dal 25? s.t. Bruno), Valiani; Maiorino (dal 13? s.t. Bresciani); Vantaggiato (dal 25? s.t. Montini), Murilo.
Panchina: Pulidori, Sambo, Manconi, Gemmi, Perez, Kabashi.
Allenatore: Luciano Foschi.

MARCATORI: 14? p.t. Murilo (L), 24? p.t. Murilo (L), 37? p.t. (r) Vantaggiato (L), 6? s.t. Ngissah (V).

Arbitro: Federico Dionisi dell’Aquila.
Assistenti: Gianluca Sartori e Matteo Michieli di Padova.

Fonte: tusciaweb