LA MONTEROTONDO LUPA FERMA IL TERRACINA

redazione 3 dicembre 2012 Commenti disabilitati su LA MONTEROTONDO LUPA FERMA IL TERRACINA

La squadra di Paris rimane imbattuta dopo aver acciuffato il pari “in extremis” al “Vianello” contro la capolista Terracina, sostenuto da oltre duecento tifosi.

MONTEROTONDO LUPA-TERRACINA 1-1

Monterotondo Lupa:Placidi, Forti, Gentili (86’Carletti), Doudou, Piccheri, Beccarini, Abis, (70’Sola), De Vizzi, Zarineh (31’Ascenzi), Ciasca, Attili. A disp.:Mennini, Amici, Cimini, Patacchiola. All.:Paris.

Terracina:Salemme, Bernisi, Serapiglia, Vitale, Di Franco, Campobasso, (63’Botta), Neri, (89’Bottiglia), Minieri, Marzullo, La Cava (78’Altobelli). A disp.:Cuomo, La Vecchia, Langiotti, Di Florio. All.:Cucciari.

Arbitro:Bendandi di Ravenna.

Ass.arb.li:Franchitto di Cassino e Giovannetti di Ciampino.

Marcatori:31’Neri (T), 92’Ciasca (ML).

Note:Ammoniti:Piccheri (ML), Beccarini (ML), Sola (ML), Bernisi (T), Serapiglia (T), Vitale (T) e Campobasso (T). Calci d’angolo:4-3 per il Terracina. Recupero:3’pt e 8’st. Presenti circa duecento tifosi del Terracina.

Una bella Monterotondo Lupa riesce a fermare la capolista Terracina, sostenuto da duecento tifosi, sull’1-1 al “Vianello” al termine di un “match” molto combattuto in cui i romani sono riusciti ad acciuffare il pari nei minuti di recupero riuscendo ad evitare il primo ko della stagione. I gialloblù si presentano con un 4-2-3-1 con Abis, Ciasca ed Attili alle spalle dell’unica punta Zarineh mentre i pontini rispondono con un 3-5-2 con Neri e Marzullo in attacco. Dirige il “big-match” Bendandi di Ravenna. Ad inizio gara, le due squadre sono molto aggressive ma la prima opportunità è per la squadra di Cucciari all’8′: La Cava serve Marzullo che manda alto di poco dal limite dell’area creando qualche brivido alla porta difesa da Placidi. I padroni di casa lottano con ardore ed al quarto d’ora vanno vicino all’1-0: Ciasca, tra i migliori dei romani con Abis, Piccheri e Gentili, ci prova alla distanza ma il suo tiro, dopo una deviazione, termina alto di poco. La squadra di Paris è molto vivace ed al 20′ si rende pericolosa: sul cross dalla sinistra di Abis, la girata al volo di Attili trova pronto Salemme che si rifugia in angolo alla sua sinistra. Poco dopo, i “tigrotti” passano in vantaggio: Neri s’invola sul versante destro e serve La Cava, tra i migliori dei pontini con Serapiglia, che insacca con un “tap-in dall’area piccola. Sull’1-0, Cucciari difende il risultato e nel finale di tempo, al 37′, i padroni di casa si fanno vedere con Abis, su assist dalla sinistra di Gentili, ma la sua conclusione termina alta. La squadra di Paris insiste ed al 43′, sugli sviluppi di una punizione a due, Piccheri conclude a rete ma Salemme respinge il suo tiro insidioso. Pochi istanti dopo, sul calcio di punizione di Piccheri, dopo un “batti e ribatti”, Beccarini manda fuori di un “soffio” alla destra del portiere ospite. E’ un “assedio” della Monterotondo Lupa che nel primo minuto di recupero, va molto vicino all’1-1: su angolo dalla sinistra di Abis, il “tiro-cross” di Attili trova il “tap-in” di Ciasca che colpisce la traversa da “due passi”. Nella ripresa, il “team” di Paris preme fin dall’inizio mentre il Terracina è molto arroccato in difesa creando una vera e propria “linea Maginot”… Non ci sono grossi sussulti fino al 19′ quando i romani sono molto sfortunati dato che Abis, su punizione dal versante sinistro, “centra” la traversa ed i pontini si salvano… I gialloblù insistono mentre gli ospiti sono un po’ rinunciatari… I padroni di casa non demordono mentre il “team” di Cucciari accusa un po’ di stanchezza. Al 39′, Ascenzi, subentrato nel primo tempo all’infortunato Zarineh, ci prova dalla distanza ma la sua conclusione finisce fuori di un “soffio” alla sinistra dell’estremo difensore ospite. A causa di numerose interruzioni di gioco tra cui quella per l’infortunio di Campobasso e dei cambi, il direttore di gara concede ben otto minuti di recupero ed al 47′, la squadra di Paris ottiene il meritato pareggio: su angolo dalla sinistra di Carletti, appena entrato al posto di Gentili, dopo un “batti e ribatti”, Ciasca trova il guizzo vincente che finisce in rete, dopo una deviazione, alla destra di Salemme. E’ il goal dell’1-1… Prima dell’epilogo, Abis conclude dalla distanza ma il portiere dei pontini è attento e sventa la minaccia. Al triplice fischio dell’arbitro Bendandi di Ravenna, le due squadre salutano il pubblico ed alla fine, il pari è il risultato più giusto. Per i romani, è il nono pareggio in quattordici gare ma rimangono imbattuti mentre il Terracina, dopo due vittorie di fila, ottiene, con il minimo sforzo, un punto importante che lo consolida in vetta alla classifica.

Giorgio Attolico