IL PARI STA STRETTO ALLA LUPA FRASCATI

redazione 23 dicembre 2012 Commenti disabilitati su IL PARI STA STRETTO ALLA LUPA FRASCATI

L’esordio ed il ritorno di Attilio Gregori sulla panchina dei giallorossi, nell’ultima giornata del girone d’andata nonché ultimo turno del 2012, non ha portato i tre punti alla società del Presidente Alberto Cerrai che è stata fermata dalla Sarnese sull’1-1.  I “castellani” avrebbero meritato i tre punti in virtù delle occasioni sciupate nel secondo tempo e di un calcio di rigore non cesso nella prima frazione di gioco.

LUPA FRASCATI-SARNESE 1-1

Lupa Frascati: Di Martino, Sbardella, Pasqualoni, Pingue, Pietrucci, Paolacci, Masciantonio (81’Vittorini), Raffaello, Pippi, Chiesa (64′ Leccese), Merlonghi. A disp.:Di Loreti, Cinelli, Scardova, Cerrai. All.:Gregori.

Sarnese: D’Agostino, Arzeo, Zara, Maisto, Maraucci, Panini, Izzo, Errico (56’Lenci), Siano (92’Monti), D’Avanzo (69’Fontanella), Alleruzzo. All.:Palumbo.

Arbitro: Alfarè di Mestre

Ass.arb.li: Bottalico e Scoppetta di Bari.

Marcatori: 16’Merlonghi (LF), 18’Siano (S).

Note: Ammoniti: Pasqualoni (LF), Pingue (LF), Masciantonio (LF), Arzeo (S), Maisto (S) ed Alleruzzo (S). Calci d’angolo:9-2 per la Lupa Frascati. Recupero:2’pt e 3’st. Giornata di sole, buona cornice di pubblico.

Il pari sta molto molto stretto alla Lupa Frascati. La squadra di Attilio Gregori, che è ritornato sulla panchina dei giallorossi sei mesi dopo aver ottenuto la promozione in serie D, meritava l’ “intera posta” all’ “Otto settembre”  contro la Sarnese di Palumbo che ha ottenuto un punto con il minimo sforzo impattando sull’1-1. I “castellani” si presentano con un 4-4-1-1 con Chiesa alle spalle di Pippi unica punta mentre gli ospiti rispondono con un 4-4-2 con Siano e D’Avanzo in fase offensiva. Il direttore di gara è Alfarè di Mestre, in giornata negativa e molto contestato dalla Lupa Frascati. Nel primo tempo, dopo una fase di studio, arriva un “botta e risposta” nel giro di due minuti. Al 16′, passa in vantaggio il “team” di Gregori: Pingue lancia molto bene dalla sinistra Merlonghi che scatta sul filo del fuorigioco ed infila da due passi dall’area piccola con il pallone che termina in rete sul primo palo alla sinistra di D’Agostino. Non c’è neanche il tempo di gioire che arriva immediatamente il pareggio degli amaranto: sugli sviluppi di una punizione a due dal versante destro: Panini, tra i migliori dei campani con Maraucci, Maisto e Siano, tocca per Maisto che effettua un cross perfetto per il colpo di testa di Siano, indisturbato, che realizza con il pallone che termina in rete all’angolino alla sinistra di Di Martino. Nel finale di tempo, la Lupa Frascati recrimina molto nei confronti del direttore di gara dopo un intervento in area ospite di Zara su Maisto che poteva essere sanzionato con il calcio di rigore ma l’arbitro lascia proseguire tra le vibranti proteste dei giallorossi. Nella ripresa, i padroni di casa premono fin dall’inizio mentre gli ospiti sono molto “arroccati” in difesa. Al, 10′, la squadra di Gregori va molto vicino al goal: Raffaello, tra i migliori dei “castellani” con Pingue, Pietrucci e Chiesa, vede molto bene Sbardella che manda alto da “due passi” da corta distanza. Tre minuti dopo, i giallorossi sprecano una grande opportunità per il 2-1: Chiesa serve con un “assist al bacio” in profondità Pippi che conclude a rete dalla sinistra da corta distanza con un diagonale con il pallone che sfiora il palo alla sinistra di D’Agostino e termina fuori di “un soffio”. La Sarnese, dopo aver corso due grandi pericoli, controlla bene gli assalti della Lupa Frascati che solo nel recupero con Leccese, subentrato nella ripresa a Chiesa, ed il colpo di testa di Paolacci creano qualche insidia alla porta difesa da D’Agostino ma dopo tre minuti di recupero, al triplice fischio esultano i giocatori della Sarnese davanti ai loro tifosi per aver conquistato un punto con molta sofferenza che li mantiene sempre al secondo posto dalla vetta a quattro lunghezze dalla Torres Campione d’Inverno mentre per la Lupa Frascati, l’esordio di Gregori è stato molto confortante anche se è mancato il colpo del ko ed un “pizzico” di fortuna… Si è appena chiuso un girone d’andata ed il bilancio è sicuramente inferiore rispetto alle aspettative per i giallorossi che se vorranno tornare in corsa per il vertice, a partire dalla ripresa del campionato il 6 gennaio che coincide con la prima giornata di ritorno, non potranno più sbagliare…

Giorgio Attolico