LA CYNTHIA FERMA LA LUPA FRASCATI

redazione 14 gennaio 2013 Commenti disabilitati su LA CYNTHIA FERMA LA LUPA FRASCATI

Al “Comunale” di Pomezia, nel derby dei “Castelli”, la squadra di Gagliarducci ha fermato sull’1-1 la Lupa Frascati di Gregori che perde terreno dal vertice.

CYNTHIA-LUPA FRASCATI 1-1

Cynthia: Mangiapelo, Rufini, Colantoni, De Angelis, Baylon, Mancini, Gamboni (78’Coco), Traditi, Palmiteri, Caboni, Esposito (66’Mellone). A disp.:Buccheri, De Gol, D’Ovidio, Schiumarini, Profeta. All.:Gagliarducci.

Lupa Frascati: Pentimone, Sbardella, Merlonghi (89’Scibilia), Pingue (83’Pasqualoni), Gissi, Paolacci, Raffaello, Cerrai, Pippi, Chiesa (83’Masciantonio), Leccese. A disp.:Di Martino, Scardola, Pietrucci, Sbraglia. All.:Gregori.

Arbitro: Varola di Olbia.

Ass.arb.li: Nasta di Formia ed Assante di Frosinone.

Marcatori: 9’Caboni (C), 52’Pippi (LF).

Note: Gara giocata al “Comunale” di Pomezia per le cattive condizioni del campo del terreno di gioco di Genzano. Ammoniti: De Angelis (C), Pingue (LF), Cerrai (LF) e Pasqualoni (LF). Calci d’angolo: 8-7 per la Lupa Frascati. Recupero: 2’pt e 5’st.

E’ terminato in parità, sull’1-1, il derby dei “Castelli” tra Cynthia e Lupa Frascati al termine di una gara molto combattuta che alla fine accontenta di più la squadra di Gagliarducci. Si gioca al “Comunale” di Pomezia per le cattive condizioni del campo di Genzano. I biancoazzurri si presentano con qulache assenza e si schierano con un 4-2-3-1 con Gamboni, Caboni ed Esposito alle spalle dell’unica punta Palmiteri mentre gli ospiti, in maglia nera, rispondono con un 4-3-1-2 con Chiesa dietro Pippi e Leccese in attacco. Il direttore di gara è Varola di Olbia, buona la sua direzione. Nel primo tempo, parte subito forte il “team” di Galiraducci che passa in vantaggio al 9′: sull’angolo dalla destra battuto da Gamboni, il pallone, dopo la ribattuta, finisce nuovamente sui piedi di Gamboni che effettua un bel cross al volo per Caboni che approfitta di uno svarione della difesa ospite e realizza da corta distanza. Sotto di un goal, la Lupa Frascati prova a reagire ma la Cynthia è molto arroccata in difesa. Al 18′, Sbardella serve dal versante destro Leccese che tenta il goal di tacco con il pallone che termina fuori alla destra di Mangiapelo. Gli ospiti premono ma non riescono a creare pericoli alla porta dei biancoazzurri. Al 34′, Chiesa, dopo un bel numero, conclude dalla distanza ma il pallone finisce fuori alla sinistra di Mangiapelo. Nel secondo tempo, la Cynthia è molto aggressiva nei primi minuti ed al 3′, per poco, non arriva il raddoppio: su angolo dalla sinistra di Gamboni, nessuno è pronto per il “tap-in” vincente con il pallone che attraversa tutta l’area di rigore e termina fuori alla sinistra di Pentimone. Due minuti dopo, i biancoazzurri sono molto pericolosi: su angolo dalla destra di Gamboni, tra i migliori dei genzanesi con Mangiapelo, Colantoni, Caboni e Mancini, Mancini svetta bene di testa con la respinta corta di Pentimone sulla testa di Baylon che manda alto da “due passi”. A questo punto, sale “in cattedra” la Lupa Frascati ed al 7′, arriva il pareggio: sul calcio di punizione dal versante destro battuto da Raffaello, Pippi, nonostante la trattenuta di Mancini, insacca con un bellissimo colpo di testa molto preciso che non lascia scampo a Mangiapelo con il pallone che termina in rete alla sua sinistra. E’ il goal dell’1-1 nonché l’ottavo “centro” stagionale del “bomber” della squadra di Gregori. A questo punto, la gara si vivacizza dato che entrambe le squadre cercano i tre punti… Sei minuti dopo, i padroni di casa, dopo un’azione corale sulla sinistra, hanno una buona opportunità con Caboni ma la sua conclusione finisce fuori alla sinistra di Pentimone. Gli ospiti crescono alla distanza mentre i biancoazzurri accusano un po’ di stanchezza. Al 16′, Cerrai conclude dalla distanza ma il pallone finisce fuori di poco alla destra di Mangiapelo. Gagliarducci corre ai ripari cercando più freschezza a centrocampo con l’ingresso di Melloni per Esposito. E’ un buon momento per il “team” di Gregori che al 25′ va vicinissimo al 2-1: Leccese s’invola ed effettua un cross dalla destra per Chiesa, tra i migliori degli ospiti con Sbardella, Merlonghi, Raffaello e Pippi, che svetta bene di testa ma Mangiapelo compie un miracolo deviando in angolo. Due minuti dopo, Cerrai serve Chiesa che conclude dalla distanza ma ancora una volta l’estremo difensore della Cynthia si supera con un grande intervento sotto la traversa. Poco dopo, Merlonghi serve chiesa che conclude dai trenta metri ma Mangiapelo respinge il suo tiro alla sua sinistra. Al 33′, secondo cambio per Gagliarducci con l’ingresso di Coco per Gamboni nell’intento di rinforzare il centrocampo. Nel finale, entrambe le compagini sprecano un “match-ball”: al 39′, Pippi serve in velocità dalla destra Masciantonio, subentrato da poco a Chiesa, ma la sua conclusione termina alta di poco e prima dell’epilogo, al 43′, sul cross dalla sinistra dell’inesauribile Colantoni, né Coco, né Palmiteri trovano il guizzo vincente. Dopo cinque minuti di recupero, al fichio finale di Varola di Olbia, il pari è il risultato più giusto. Per la Cynthia di Gagliarducci, è il nono risultato utile di fila che la allontana dalla zona “play-out” mentre per la Lupa Frascati, è il secondo pari su tre partite per Attilio Gregori che ora deve rimontare ben nove punti alla capolista Torres. Domenica prossima, c’è probabilmente l’ultimo “autobus”  per la società del Presidente Alberto Cerrai per risalire nella zona alta della classifica dato che arriverà proprio la capoclassifica all’ “Otto settembre”…

Giorgio Attolico