L’ ALLENATORE MIGLIORE? POSSO DIRVI IL PEGGIORE…

redazione 31 gennaio 2013 Commenti disabilitati su L’ ALLENATORE MIGLIORE? POSSO DIRVI IL PEGGIORE…

Due chiacchiere con Danilo Martellacci, attaccante del Borgo Podgora.

di Serena Di Ceglie

DANILO MARTELLACCI… VETERANO DELL’ INTERREGIONALE LAZIALE ORMAI! HAI CAMBIATO MOLTE SQUADRE, QUALE TI HA LASCIATO DI PIU’?

Parti subito in quinta vedo! Difficile rispondere, ogni squadra ti lascia qualcosa, ogni stagione ti da qualcosa da raccontare. Posso dirti che è stato bellissimo essere capitano ad Aprilia, squadra della mia città, e che al Guidonia è dove sicuramente sono cresciuto di più… per il resto, credo che gli anni più belli siano questi al Podgora mi sento in forma e davvero ben voluto…

MARTELLACCICOSA PENSI DELLA TUA SQUADRA?

Sembra una grande famiglia, il clima è sereno ed i miei compagni sono tutti molto umili… e questa è una qualità che amo! Molti di loro per gli esperti del settore hanno nomi sconosciuti, ma credimi, hanno qualità da vendere! C’è davvero molto molto materiale…

CON QUATTRO RISULTATI UTILI CONSECUTIVI STATE VIA VIA USCENDO DALLA ZONA ROSSA… COS’ E’ CAMBIATO IN VOI?

Siamo partiti male, un solo punto in quattro giornate. Giocavamo bene, creavamo molto… ma non riuscivamo a vincere! Continuavamo ad impegnarci e sapevamo che prima o poi i risultati sarebbero arrivati… adesso semplicemente iniziamo a raccogliere i frutti del nostro lavoro secondo me. I giovani in rosa hanno accumulato esperienza e molti degli errori che commettevano e commettevamo nel girone d’ andata sono stati eliminati. In più gli innesti sono stati davvero utili alla crescita di tutto il gruppo…

HAI SIGLATO GIA’ DIECI RETI, AGGIUDICANDOTI LO SCETTRO DI MIGLIOR REALIZZATORE DELLA SQUADRA. MOLTI DEI VOSTRI SUCCESSI SONO MERITO TUO, DAI…

No, di tutti! Se segno è anche grazie ai compagni che mi mettono in condizione di farlo e mi aiutano ad essere decisivo…

AVETE GIA’ INCONTRATO E SCONFITTO BUONA PARTE DELLE VOSTRE DIRETTE CONCORRENTI… CREDI SIATE SALVI ORMAI?

La salvezza è certa quando la matematica ti ha consacrato… fino ad allora non si può stare tranquilli! Abbiamo ventotto punti se non ricordo male e la strada è ancora lunga, sono pochi per parlare di salvezza sicura! Anzi, l’ errore peggiore che si possa fare è proprio quello di iniziare a pensare di poter stare tranquilli…

PARLIAMO UN PO’ DI TE ADESSO! CHI E’ IL COMPAGNO CON IL QUALE HAI O HAI AVUTO PIU’ FEELING?

Luca Perrozzo, ci siamo sempre trovati benissimo dentro e fuori dal campo dai tempi del Latina! Siamo buoni amici e sono anche il padrino di suo figlio. Io poi sono un compagnone e mi trovo bene quasi sempre con tutti. Il calcio è bello anche per questo, ti permette di fare molte amicizie. Calcisticamente parlando non riesco ad indicartene uno in particolare… qui al Podgora ad esempio c’è intesa con tutti e spero lo stesso valga anche per loro, del resto li metto spesso davanti la porta! (ride ndr)

L’ ALLENATORE INVECE? CHI TI HA LASCIATO DI PIU’?

Questa è difficile… posso dirti con chi mi sono trovato peggio… e ti dico senza dubbio Pochesci! Non ha senso parlare di lui sotto il piano umano ovviamente, anche se ci si potrebbe scrivere la sceneggiatura di un film, quindi ti dirò brevemente cosa credo non vada sotto il punto di vista professionale! Se con lui ho giocato le mie stagioni peggiori, forse anche solo in piccola parte lo “devo” a lui. Un buon allenatore deve capire chi ha di fronte e riuscire a valorizzarlo… lui semplicemente non ne è in grado e lo dimostrano anche gli anni a Frascati, dove i risultati ottenuti sono stati davvero bassi per la corazzata che gli era stata messa a disposizione!

PAROLE PESANTI! SMORZIAMO IL CLIMA DI TENSIONE… COS’ ALTRO FAI NELLA VITA?

Vendo tende da sole. E’ un lavoro che mi piace ma mi ha sempre condizionato legandomi a questa regione. Ho dovuto rifiutare moltissime proposte, anche tra i professionisti…

HAI RIMPIANTI PER QUESTO?MARTELLACCI1

No, assolutamente! Sono comunque contento della mia carriera… ho la curiosità di sapere dove sarei arrivata senza i tre interventi subiti al ginocchio piuttosto, questo si…

E DICCI DANILO, DA AMANTE DEL CALCIO QUALE SEI… PER CHE SQUADRA TIFI?

Roma…

CHE OBIETTIVI CREDI O SPERI POSSA RAGGIUNGERE?

Avremmo potuto ambire alla qualificazione in Champion’s… ma credo dovremmo accontentarci dell’ Europa League! Se devo dirti la verità però, baratterei tutto con la vittoria della Coppa Italia in finale contro i “cugini”… non avrebbe prezzo!

MENTRE TU… CHE OBIETTIVI HAI?

A trentadue anni molte domande inizi a fartele, ma per il momento penso a giocare, finchè continuerò a divertirmi non abbandonerò i campi. Sicuramente prenderò il patentino da allenatore, vorrei continuare a stare nell’ ambiente… anche perché se Pochesci è arrivato ad allenare in serie D… io punto alla nazionale!

GRAZIE DANILO! PER FINIRE: CHI VINCERA’ IL GIRONE B DI ECCELLENZA?

Il Terracina, non c’è dubbio…

Danilo Martellacci ci ha raccontato qualcosa di sé e del suo Podgora in ripresa. Ragazzo molto umile, parla con franchezza del presente e del futuro, ma soprattutto del passato… e senza troppi peli sulla lingua! Chissà se tra qualche anno lo troveremo in panchina… magari proprio contro Pochesci!