JUNIORES ELITE, VIGILIA DI CASARANO-VIGOR PERCONTI, ECCO COME LA VIVE LA STELLINA GABRIELI…

redazione 6 giugno 2014 Commenti disabilitati su JUNIORES ELITE, VIGILIA DI CASARANO-VIGOR PERCONTI, ECCO COME LA VIVE LA STELLINA GABRIELI…
JUNIORES ELITE, VIGILIA DI CASARANO-VIGOR PERCONTI, ECCO COME LA VIVE LA STELLINA GABRIELI…

A cura di Giovanni Crocé

In queste ore la Vigor Perconti Juniores Elite di mister Francesco Bellinati è in viaggio in pullman verso la provincia pugliese, in Salento, per giocare, domani pomeriggio a partire dalle 15:30, la sfida di ritorno della semifinale nazionale di categoria. Partendo da un risultato ragguardevole, un 2-0 tutto “griffato” dalla classe e dai gol decisivi di Francesco Gabrieli, attaccante esterno classe 1996 che andiamo oggi a intervistare, parlando un po’ di tutto, ma tenendo come punto di riferimento l’evento, decisivo, vitale, di domani.

GABRIELI

Francesco, domani (INIZIO ALLE 15.30) dovrete fare l’ultimo sforzo per garantirvi la finale in toscana del prossimo 11 giugno a Firenze, si parte da due gol tuoi, 2-0 per voi, a Roma..

Abbiamo le motivazioni più alte di sempre perchè adesso davvero bisogna chiudere il discorso e prenderci la finale a Firenze del prossimo 11 giugno. Una vera grande squadra fa questo e noi vogliamo dimostrare a noi stessi di esserlo. Garantisco che il 2-0 con mia doppietta è stato molto molto poco come vantaggio finale a nostro favore per quanto prodotto in campo.

In effetti il mister Bellinati era piuttosto contrariato a fine gara d’andata, era per questo motivo?

Certo che sì, per questo dobbiamo fare il nostro dovere al cento per cento, perchè altrimenti poi chi lo sente…ha pienamente ragione, almeno un altro gol in più e andare a Casarano sul 3-0 ci sarebbe servito per stare più tranquilli. Ma magari poi avreste scritto che c’era da combattere il rischio di un eventuale rilassamento mentale, quindi ci teniamo il 2-0 e ce lo faremo bastare.

Che gara ti attendi? In verità tutti gli esperti e gli spettatori della vostra vittoria al Vigor Sporting Center concordano sul fatto che avete dominato…

Potrà anche essere vero, ma non mi piacciono i giudizi definitivi, perchè poi se perdessimo male domani allora forse passeremmo per montati. Dico che nel primo round abbiamo fatto una grande partita, in quella specifica partita sì, siamo stati più forti. Ma se facessimo peggio del previsto al ritorno, alla fine i migliori agli occhi di tutti sarebbero loro. Nel calcio è tutto relativo e vale sempre e solo il risultato più recente, c’è memoria corta…

Tu sei un esterno d’attacco come se ne vedono ormai poco in giro, sei del ’96, sei ormai alla Vigor da 4 anni e sembra impossibile che le grandi non abbiano mai fatto nulla per prenderti…

La Vigor Perconti intanto è la più grande tra le dilettanti del nostro settore giovanile e Juniores e lo è stata anche d’Italia, quindi per questo livello mi sento già dentro al top team per eccellenza. Poi purtroppo da quando sono fuori di casa, 4 anni, ho vissuto momenti duri e bellissimi sempre però ospitato nel convitto della Vigor Perconti, questa è stata la costante. Quando sbagliavo, c’era sempre “casa vigor”, quando vincevo, idem, quindi forse se farò bene adesso e arriverò in fondo, magari una grossa soddisfazione sportiva potrebbe arrivare tutta insieme. Al destino ci credo, ma anche al fatto sto vivendo un momento magico e sta a me renderlo unico.

Di chi non potrai mai fare a meno nello spogliatoio? Chi è il più divertente?

Chi conosce il nostro capitano e mastino di centrocampo Alessio Borgia, sa che è una forza della natura nel gioco del calcio ma dentro lo spogliatoio sa scherzare e fare gruppo come pochissimi, è un mito vero.

Raccontaci il tuo percorso calcistico in pillole…

Molto facile, io sono laziale di Arcinazzo e sono stato portato alla Vigor dopo un provino fatto a 13 anni, grazie al consiglio di un amico di mio padre che mi ha suggerito di provare per questa società che già 4 anni fa era data in ascesa prepotentissima. Così è stato, dato che qua mi sono trovato a meraviglia. Ora sono in camera con anche alcuni ragazzi della Juniores e questo cementa clamorosamente il gruppo. L’attacco spesso è retto da me, Cestrone e Bonaventura, tutti ragazzi di fuori Roma, tutti sempre insieme al convitto, e se manca Bonaventura, c’è Patacchiola, anche lui in casa con noi a pochi passi dal centro di allenamento del Vigor Sporting Center, per me non è un caso, è affiatamento allo stato puro…

Difetto principale in campo, squadra del cuore e giocatore preferito di Francesco Gabrieli…

Devo essere più continuo, fare le grandi giocate ed i gol sempre, spesso anche a causa di un problemino muscolare nell’ultimo mesetto sono andato a corrente alternata, ma ora sto bene, come certifica la doppietta. Tifo Juventus e ammiro molto il modo di attaccare avversario e profondità di Robben ed Insigne, li guardo spesso, ma secondo me ho già in Cestrone un piccolo Insigne, e sicuramente da campano verace quale Cestrone è, lui non potrà che approvare…

bellinati

MISTER FRANCESCO BELLINATI: “DOMANI C’E’ SOLO DA ESSERE CONCRETI E PASSARE IL TURNO, NON VOGLIO PIU’ SPRECHI COME ALL’ANDATA”

Mister, lei è stato categorico, troppi sprechi all’andata…

E’ così e in parte non digerirò mai l’imprecisione e la poca lucidità mostrata nella gara di andata, so bene che se perderemo aver fatto pochi gol avrà avuto un peso decisivo. Ma sono stato chiaro con i ragazzi, vincere e passare il turno sarà l’unico modo per recuperare. La vittoria che recentemente mi ha fatto meno felice è stata proprio questa.

Eppure  Gabrieli ora sta davvero bene, i due gol al Casarano lo certificano…

Lui non è mai stato davvero male fisicamente a parte qualche problemino muscolare, io so che il suo vero limite è giocare mediamente bene tutte le partite, non una benissimo ed una da fantasma. Tipico dei giocatori talentuosi, ma se non fosse così io non avrei da lavorare su di lui. Sono certo che domani farà bene, lo esigo.

La sentivamo comunque più preoccupato col Vasto Marina…

Ma no, io sono sempre preoccupato, soprattutto per le trasferte, solo che ancora ricordo i grandi sprechi fatti contro il Casarano, sono ancora freschi, e allora non vorrei pentirmene…

Stanno tutti bene, ballotaggi?

Si si stanno tutti bene, ora fra un paio d’ore di pullman saremo in puglia e ci alleneremo per la rifinitura all’albergo del campo. C’è anche Bonaventura che ha recuperato dal problema che gli ha fatto saltare la gara di andata, quindi tutti convocati in vista di domani.