Il PRESIDENTE DELLA F.I.G.C. E’ CARLO TAVECCHIO

redazione 12 agosto 2014 Commenti disabilitati su Il PRESIDENTE DELLA F.I.G.C. E’ CARLO TAVECCHIO

Carlo Tavecchio è il nuovo presidente della F.I.G.C. e succede a Giancarlo Abete. Questo è stato il verdetto emesso dall’Assemblea Elettiva svoltasi all’Hilton di Fiumicino, dopo tre scrutini che hanno visto allungare la forbice del divario tra i due candidati, Tavecchio da una parte, Albertini dall’altra. Non c’è stato il tanto auspicato colpo di teatro che qualcuno invocava, ma il calcio italiano ha sancito come era nella logica delle previsioni la nomina di Carlo Tavecchio. C’era tensione nelle sale dell’holtel Hilton dove a partire dalle ore 10,00 si è riunito tutto il calcio italiano. Dai presidenti delegati delle tre leghe professionistiche(A,B,Lega Pro ) a quella dei Dilettanti, alle componenti tecniche rappresentate dai calciatori, dagli arbitri e dagli allenatori. Il Presidente uscente Giancarlo Abete apriva i lavori con un discorso di commiato lucido, preciso, ma anche estremamente puntiglioso, in risposta a quanti avevano condotte campagne mediatiche devastanti nei confronti del calcio italiano ed in particolare della Federcalcio da lui gestita. Un discorso che ha ripercorso il cammino di 7 anni di Governance Abete dal 2007, e che con numeri e dati oggettivi ha puntualizzato con dovizia di particolari,ad ogni attacco trasversale all’indomani della disfatta brasiliana. Un percorso definitivo nei vari momenti storici, con 5 aggettivi eloquenti che determinavano anche l’attuale stato d’animo del presidente uscente,ovvero, Emozioni,Gratitudine,Orgoglio, Preoccupazione,Serenità. Un discorso accolto da commozione e da un’autentica ovazione, che gelava l’intera sala e tutti gli astanti. Tanto che i successivi interventi dei Presidenti di Lega (Beretta,Abodi,Macalli,Mambelli)e delle componenti tecniche (arbitri,calciatori e allenatori) non potevano non tenere conto della lucida ma per certi versi, spietata disamina dell’ex presidente Abete.  E dopo che i due contendenti candidati Tavecchio e Albertini, illustravano i punti fondamentali dei loro rispettivi programmi,si procedeva alla votazione. Il primo scrutinio (soglia del 75%) faceva risultare Tavecchio posizionato al 60% e Albertini al 35%. Nella seconda sessione di scrutinio (soglia del 66%) la forbice del divario si allargava ulteriormente con Tavecchio che raggiungeva il 63% ed Albertini che scendeva al 34% con il 3% di schede bianche.Si arrivava all’ultimo scrutinio quello definitivo per sancire il nuovo presidente Federale (soglia del 50%+1).Alle 17.21 la fumata bianca. Con il 63,63% Carlo Tavecchio veniva eletto nuovo presidente della F.I.G.C. Grande commozione nel saluto e nei ringraziamenti di Tavecchio alla platea, una promessa che nella settimana verrà nominato il C.T. della Nazionale e ancora un saluto particolare e sentito a Giancarlo Abete,che salutava la scrosciante ovazione tributatagli con il suo sguardo che, a stento,tratteneva la commozione…

[su_youtube url=”http://youtu.be/nkU1cOTidHo”]