FINAL SIX, VIGOR PERCONTI SENZA FRENI: 3-0 AL MARGINE COPERTA E FINALE CONQUISTATA!

Massimoconf 28 giugno 2014 Commenti disabilitati su FINAL SIX, VIGOR PERCONTI SENZA FRENI: 3-0 AL MARGINE COPERTA E FINALE CONQUISTATA!
FINAL SIX, VIGOR PERCONTI SENZA FRENI: 3-0 AL MARGINE COPERTA E FINALE CONQUISTATA!

a cura di Massimo Confortini

CESA DI VAL DI CHIANA (SI) – Una Vigor Perconti tosta, spietata, pragmatica e a tratti spettacolare. Praticamente perfetta. Questo ha detto il Comunale di Santa Lucia nell’incontro decisivo del Girone B, che apre le porte della finale nazionale alla formazione del Presidente Perconti.

Caranzetti manda in campo la stessa squadra che un giorno prima aveva eliminato senza appelli il Città di Brindisi. Recuperati dai rispettivi acciacchi Valentini e Bellardini. Saranno tra i migliori in campo.

Bastava un pari per qualificarsi, ma non ditelo al tecnico blaugrana, che impostala solita partenza iperlanciata. Il primo brivido, però, lo regala la formazione toscana con una punizione di Hoxha, che calcia con potenza ma non trova i pali con Cellitti che comunque era presente sul palo di competenza. Neanche il tempo di rammaricarsi per la squadra di Polverino e la Vigor Perconti è già avanti: Bamba per Mancini, di prima per Brunetti che apre il compasso e disegna una traiettoria rasoterra imparabile per Kolaj.

I toscani accusano il colpo: al 7′ discesa di un infermabile Renzi, che arrivato al limite spara alto. Altro saggio di dribbling dalla parte opposta lo offre Meoni, ma la mira, dopo aver saltato tre difensori, non è all’altezza. Niente a che vedere con l’occasione per i romani arrivata un minuto dopo: Bamba protegge il pallone da funambolo in area, calcia su Kolaj, poi arriva Brunetti che di testa sfiora il palo.

L’appuntamento col gol, però, è solo rinviato: giocata sontuosa di Renzi sulla sinistra, cross che trova sul secondo palo Brunetti, irrompe poi Bellardini che di giustezza trova lo stesso angolo del compagno di squadra. Il 2-0 non lascia appelli ai campioni nazionali in carica, che sembrano tramortiti da un combinazione gancio al corpo-montante del miglior Mike Tyson. Se ne accorge mister Polverino, che le prova tutte: tre cambi già nel primo tempo e modulo che passa ad uno spregiudicato 3-3-1-3 di Glereaniana memoria che, però, non produrrà risultati.

Al 20′ Vigor ad un passo dal tris con Mancini, che non trova la porta, però, al termine di un contropiede magistralmente portato avanti di Bamba. L’altro Mancini, Leonardo, scalda i guanti di Cellitti al secondo minuto di recupero: il n.1 risponde presente con una parata super, all’altezza dell’angolo alto alla sua sinistra. L’esito del primo tempo sa già di sentenza, soprattutto una volta visti i valori in campo: Vigor 2-Margine 0.

La ripresa inizia seguendo il leit motiv del primo tempo: al 3′ discesa di un generosissimo Sparaciari, dribbling e apertura per Giordano Mancini, che a tu per tu con Kolaj sbatte sul n.1 toscano. Non sembra giornata sotto porta per il n.11, a segno nelle altre tre partite della fase nazionale. La Vigor non abbassa i ritmi: al 5′ Bamba prova a giro da fuori, ma la sua bella conclusione termina di pochissimo a lato.

Il Margine Coperta continua ad attaccare alla ricerca del gol della speranza, ma nonostante tutte le punte inserite dal tecnico la difesa della Vigor soffre pochissimo. E, anzi, cala il tris al minuto 23′: Renzi controlla in area e incrocia un sinistro chiururgico che si infila imparabilmente all’angolo. E’ l’apoteosi. E’ la certezza ormai assoluta di disputare la finale scudetto.

Nel tempo rimanente soprattutto tanti cambi e un sinistro volante da brividi del neoentrato Pastorelli, classe 2000, ad un soffio dal gol capolavoro. Poi, dopo 5 minuti di recupero, il triplice fischio di Zizza che permette ai blaugrana di alzare le braccia al cielo. Finale scudetto contro il Montebelluna, squadra navigata, già campione nazionale di categoria per tre volte, l’ultima due anni fa. I ragazzi di Caranzetti sono pronti ad affrontare l’ultimo ostacolo. Domenica 29 Giugno, Comunale di Chianciano, ore 18.30: appuntamento con la storia.

Tabellino

Margine Coperta-Vigor Perconti 0-3

Margine Coperta: Kolaj, Mazri (dal 26’pt Melani), Mencarini (dal 23’pt Micci, dal 15’st Micheletti), Russo, Marchetti, Hoxha, Bongiorni (dal 24’pt Lapini), Biagi, Bartolini (dal 14’st Guastini), Meoni, Mancini L.; All: Salvatore Polverino; a disp: Petroni, Leshi, Mori, Pelosi

Vigor Perconti: Cellitti, Sparaciari (dal 25’st Millozzi), Crapolicchio, Remia, Checola, Valentini (dal 33’st Pastorelli), Brunetti (dal 26’st Acanfora), Bellardini, Bamba (dal 30’st Ciorba), Renzi (dal 29’st Stante), Mancini G.(dal 11’st Marra); All: Tommaso Caranzetti; a disp: Galantini, Topa Esposito, Frezzotti

Arbitro: Zizza di Finale Emilia; Assistenti: Primieri di Perugia e Gentileschi di Terni

Marcatori: 4’pt Brunetti, 15’pt Bellardini, 23’st Renzi

Note: ammoniti: Russo, Biagi, Mancini L., Lapini (MC), Brunetti (V); minuti di recupero: 2’pt, 5’st; corner 0-2