FABRIZIO LIBERTI E’ UN FIUME IN PIENA: “LASCIO LA SEMPREVISA, MA NON CARPINETO. QUI NON SI PUO’ LAVORARE!”

redazione 25 giugno 2014 Commenti disabilitati su FABRIZIO LIBERTI E’ UN FIUME IN PIENA: “LASCIO LA SEMPREVISA, MA NON CARPINETO. QUI NON SI PUO’ LAVORARE!”

di Serena Di Ceglie

E’ una decisione maturata nei giorni quella dell’ ormai ex tecnico della Semprevisa, protagonista di una miracolosa salvezza. “Sono stanco di aspettare! Mi hanno riempito di promesse, hanno riempito di promesse me ed i direttori Cacciotti e Gagliarducci!” 

semprevisaIl tecnico è davvero stanco della situazione che si sta vivendo a Carpineto. “Avevo chiesto delle conferme, ed in parte sono stato accontentato, ma poi, tutto è cambiato. Con i direttori stavamo lavorando ad un castello di sabbia, con tanta passione e tanta serietà. Mario Gagliarducci ha già lasciato la nave, a ragione, ed Orlando ci sta vicino. Anche io voglio fare un passo indietro. Devo dare un segnale forte per i cittadini di Carpineto che meritano un progetto serio, dato l’amore che ci hanno dimostrato, e per i ragazzi che comunque avevano sposato la causa”. Continua poi aggiungendo: “Io, come Mario ed Orlando, vivevo i campi sette giorni su sette, per poter seguire da vicino anche i più giovani, tanto da aver fatto esordire anche un novantotto degli Allievi. Avremmo dovuto rifondare anche il settore giovanile, ma qui, come si suol dire, non si muove una foglia!

E’ davvero esausto Liberti, che prima di porre la sigla sul nuovo contratto, aveva ricevuto non poche avances da club di grido. “Voglio allenare, voglio farlo con la passione e la serietà che mi hanno sempre contraddistinto. Sono pronto a cambiare palcoscenico, perchè così non voglio lavorare. Non è giusto per nessuno.”

Alla domanda quindi, da parte mia, sul suo futuro, il tecnico ha risposto così:

“Se la presidenza dovesse rimettersi seriamente sul progetto, amando Carpineto ed i suoi tifosi, tornerei senza dubbio. Ma adesso ho voglia di trovare una squadra che mi metta in condizione di lavorare come voglio io, e non perchè io mi creda chissà chi, ci mancherebbe! Sono pronto a ricevere la famosa chiamata, credo di essere ancora in tempo!”

 Tanta è l’ amarezza di Fabrizio Liberti, che ha chiuso così la nostra conversazione: “Ti ripeto, Serena, sono davversemprevisao molto amareggiato. Ringrazio tutti pubblicamente intanto, i ragazzi, i tifosi…tutti! Carpineto merita di meglio, ed io non voglio farli vivere di false promesse che poi da Settembre in avanti si vedrebbero con evidenza. Saluto tutti ed auguro alla Semprevisa un futuro brillante.”

Ce lo auguriamo anche noi, che quest’ anno abbiamo vissuto il miracolo Semprevisa e la magia della sua splendida tifoseria. E’ ufficialmente aperto il totoscommesse! Dove andrà Fabrizio Liberto? Cosa ne sarà del Semprevisa?

Ai posteri, l’ardua sentenza…