DA MALTA PARLA ROBERTO CAUSIO: ‘LO SLIEMA, LA CHAMPIONS LEAGUE E IL CISTERNA’

redazione 15 febbraio 2013 Commenti disabilitati su DA MALTA PARLA ROBERTO CAUSIO: ‘LO SLIEMA, LA CHAMPIONS LEAGUE E IL CISTERNA’
DA MALTA PARLA ROBERTO CAUSIO: ‘LO SLIEMA, LA CHAMPIONS LEAGUE E IL CISTERNA’

Intervistiamo l’ex direttore della Vigor Cisterna Roberto Causio che quest’anno ha deciso di trasferirsi all’estero a Malta dove sta affrontando una nuova sfida a livello lavorativo

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

Buonasera direttore, sappiamo che le cose stanno andando bene a Malta: per chi ancora non lo sapesse ricordiamo quest’anno dove é andato Roberto Causio e come sono andati questi primi mesi di lavoro…

“Buongiorno a voi, sono allo Sliema nella Serie A maltese e sono venuti con me il mister Alfonso Greco e il preparatore atletico Arturo Zeppetella. È finita domenica la prima fase e adesso le prime sei parteciperanno ai play-off: si tratterà di 10 partite per determinare la squadra vincente e la conseguente partecipazione ai preliminari di Champions League e di tre squadre in Europa League. Il nostro lavoro sta dando i frutti sperati e speriamo di arrivare nelle prime tre”.

Nel Lazio la situazione economica non é migliori: lei andando all’esterno aveva previsto questa crisi? Come la giudica da fuori?

“La mia ultima esperienza a Cisterna mi aveva tolto qualsiasi voglia di rimanere in quel tipo di calcio. Non voglio fare polemiche o usare parole forti ma devo in fondo ringraziare il presidente Capitani che facendomi rifiutare quel mondo mi ha spinto involontariamente verso questa bellissima esperienza”.


Sappiamo che segue la nostra trasmissione ‘Sport In Oro’ anche da Malta: l’anno prossimo proseguirà la sua avventura lì oppure pensa di tornare in Italia?

“Credo che rimarremo io, il mister ed il professore ancora allo Sliema cercando di continuare il lavoro improntato e riportare lo Sliema a vincere il campionato o la FA (la coppa). Tra l’altro quest’anno ho portato qui alcuni giocatori italiani che stanno facendo molto bene: si tratta di Bianciardi (ex Benevento e Celano), Barbetti (ex Celano), Faccini (ex Bonifacese) e Ruggiero (ex Civitavecchia)”