CRISTIANO ROVERSI RIVELA: ‘VI SPIEGO DA DOVE NASCE ‘IL TIR’, PUNTO QUOTA 20 GOL E SALUTO GIACOMINI’

redazione 18 gennaio 2013 Commenti disabilitati su CRISTIANO ROVERSI RIVELA: ‘VI SPIEGO DA DOVE NASCE ‘IL TIR’, PUNTO QUOTA 20 GOL E SALUTO GIACOMINI’
CRISTIANO ROVERSI RIVELA: ‘VI SPIEGO DA DOVE NASCE ‘IL TIR’, PUNTO QUOTA 20 GOL E SALUTO GIACOMINI’

Domenica il Real Pomezia ospiterà il Rieti per una sfida d’alta classifica: Punzi punta forte su Cristiano Roversi (miglior marcatore con 11 reti stagionali). Abbiamo intervistato proprio l’attaccante che tocca tanti temi interessanti: da Marco Giacomini al suo record di gol, dal pronostico per domenica al ‘chirurgo’ Gianluca Polverino

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

Buongiorno Cristiano, tu sei il capocannoniere del Real Pomezia e domenica guiderai l’attacco della squadra di Punzi contro un’ottima squadra come il Rieti che punta a vincere il campionato: come sta procedendo questa settimana per voi?

Buongiorno a te Valerio, si domenica abbiamo una partita importante dove non si decideranno le sorti del campionato, ma se vuoi rimanere in vetta non puoi sbagliare. La partita la stiamo preparando come prepariamo tutte le altre, con la massima tranquillità e serenità che ci portiamo da inizio anno.

Oggi si é operato Marco Giacomini: vuoi dirgli qualcosa a nome tuo o a nome della squadra vista la grande importanza che riveste sia in termini calcistici che sotto il profilo umano?

Penso che il nome di Marco Giacomini parli da sè, a nome di tutta la squadra dico che abbiamo perso un pezzo da 90, un campione vero sia dentro che fuori dal campo, senza togliere niente a chi ha preso il suo posto che sta facendo altrettanto bene. A nome mio dico che ho avuto la fortuna di giocare con marco in 3 squadre diverse (Civitavecchia, Pisoniano e Real Pomezia) e abbiamo instaurato un rapporto di amicizia che va oltre il campo e gli dico di tornare il prima possibile perchè ho ancora voglia di giocarci insieme ed esultare con lui.

Sei soprannominato ‘Il Tir’: vuoi spiegarci da dove nasce? Hai già segnato 11 reti in campionato, qual é il tuo record personale di gol segnati in una stagione?

“Il Tir” nasce da quando mi rasavo i capelli a zero, il mio modo di giocare e la somiglianza fisica: tutti mi hanno paragonato a Tiribocchi e cosi è nato il nome TIR che non mi dispiace anzi mi piace, mi rende particolare. Il mio record personale era 10 quando militavo prima al Casalotti e poi al Civitavecchia, ora che sono a 11 spero di arrivare a 20 gol visto che manca ancora tutto il girone di ritorno. Ringrazio la squadra che è forte e il mister che ci fa giocare un ottimo calcio: con maggiore impegno da parte mia sotto porta posso spero di raggiungere questo obiettivo, le condizioni per far bene ci sono tutte dalla società ai compagni di squadra, quindi forza TIR.

Oltre all’Albalonga e allo stesso Rieti che erano partite con i favori del pronostico, si sono aggiunte strada facendo anche Nuova Santa Maria delle Mole e Fregene: dove pensi che possa arrivare a fine stagione il Real Pomezia?

Noi non ci siamo mai posti degli obiettivi. Squadre del blasone di Albalonga, Rieti, Fregene e Santa Maria delle Mole hanno giocatori importanti e una piazza che li porta per forza di cose a dover far bene. Noi però non ci lamentiamo né dei giocatori che abbiamo né della piazza, perchè Pomezia è una vera e propria città e merita di stare al vertice della classifica. Partita dopo partita pensiamo solo a vincere e ad esprimere la nostra proposta di gioco, alla fine del campionato si tireranno le somme e vedremo chi è stato più bravo: speriamo noi ovviamente.

Chiudiamo con un pronostico: come finirà Real Pomezia-Rieti? Risultato e marcatori…

Azzardare un pronostico è difficile anche perchè il Rieti ha il “chirurgo” Polverino con cui ho avuto la fortuna di giocarci insieme a Fidene: ho conosciuto e ammirato un giocatore formidabile. Quindi il pronostico per me è 1-0 per noi, marcatore spero Cristiano Roversi altrimenti chiunque va bene: l’importante é conquistare i 3 punti.