Compagnia Portuale, altro harakiri: il Montalto espugna il Fattori e blinda la salvezza

Andrea Dirix 30 aprile 2018 Commenti disabilitati su Compagnia Portuale, altro harakiri: il Montalto espugna il Fattori e blinda la salvezza
Compagnia Portuale, altro harakiri: il Montalto espugna il Fattori e blinda la salvezza

Doccia gelata al Fattori con il Montalto che porta a casa l’intera posta e che prevale nell’unica vera occasione capitatagli nella ripresa, con Serafini abile a mettere in rete un pallone che forse vale la salvezza diretta.

Ora, a meno di un miracolo la stagione dei portuali finirà domenica prossima in casa del Grifone. C’è rammarico e non poco a fine gara in casa CPC2005. Una stagione non buttata oggi ma nei tanti pareggi in extremis, e nelle sconfitte con le squadre meno attrezzate tecnicamente. Si poteva fare meglio senza nessun dubbio.

Laconiche sono le parole del DG Patrizio Presutti a fine gara: “Meritiamo di stare dove stiamo, le partite dicono questo ed è la verità”.

CPC2005 e Montalto: una stagione in novanta minuti.

Tentare di riaprire l’affare playoff battendo il Montalto e puntare tutto all’ultima giornata con il Grifone: questo per i portuali. Battere la CPC2005 e giocarsela tutta nel propria tana col Ronciglione: questo per il Montalto in chiave salvezza.

Blasi schiera il più classico dei 4-3-3 affidandosi a chi nelle ultime giornate lo ha riportato a sognare la promozione, riportando Paolucci nei quattro di difesa.

Nunziata dietro tutti, davanti a lui Serpieri e Brunetti affiancati da Gravina e Paolucci.

In cabina di regia Bevilacqua coadiuvato da Luciani e Esposito.

Davanti a cercar la via del gol Catracchia, affiancato da Ruggiero e De Carli.

Montalto appoggia l’estro di Vittorini piazzando Rosciani tra i pali, a difendere Cossu, Menicucci, Marzi e Male.

Nella zona nevralgica Lucci e Chiaranda con Nuti, Serafini e Vittorini Cristian a costruire e cercar la via del gol.

Partenza al piccolo trotto da parte di entrambe le squadre.

La posta in palio è altissima e lo si vede.

Su Ruggiero si sistemano in due, temuto alla vigilia si cerca di tenerlo lontano dell’area.

Al primo guizzo del fantasista portuale si accende la gara, tiro da fuori area e palla deviata in corner.

Se ne incarica lo stesso Ruggiero che serve una palla d’oro a De Carli, colpo di testa perfetto con la sfera che si spegne sul palo.

La gara non decolla seppur i portuali mantengano viva l’azione. È un arrembaggio sterile che non dà risultati.

La tiene viva il solito Ruggiero che alla mezz’ora dribbla tutti ma vede la sfera respinta da Rosciani in corner.

Fine qui la prima frazione, nulla di fatto ancora. Secondo tempo al rallentatore col caldo che tiene tutti stretti in pugno.

Arrivano i risultati dagli altri campi, il Fiumicino1926 perde ad Aranova e il Ronciglione in dieci è avanti per quattro a tre, rocambolesca la rimonta sul S.Lorenzo avanti tre a uno.

Serve vincere. La gara sfila via con il solo Vittorini che approfitta di un’indecisione di Brunetti.

Nulla di fatto. Blasi sposta Serpieri in avanti: si tenta il tutto per tutto ma non serve.

Si aspetta solo il fischio finale ma il Montalto ha le ultime energie da spendere, e Serafini lo fa nel migliore dei modi in pieno recupero.

Rimpallo a centrocampo con la sfera che arriva al centravanti che si invola e secca Nunziata. Montalto in vantaggio.

Non avviene più nulla nei secondi finali.

L’amarezza tra i rossi portuali è tanta.

Una stagione forse buttata al vento e ora è appesa un filo la speranza dei playoff.

Il Ronciglione è irraggiungibile mentre il Fiumicino1926 dovrebbe perdere in casa, sempre che la CPC2005 vinca a casa del Grifone.

 

(Ufficio Stampa Compagnia Portuale)

 

 

banner SPORT IN ORO ESTATE OK