CASALOTTI FC, I GIOVANI DEL QUARTIERE PER CRESCERE INSIEME

Valerio Caprino 7 giugno 2014 Commenti disabilitati su CASALOTTI FC, I GIOVANI DEL QUARTIERE PER CRESCERE INSIEME
CASALOTTI FC, I GIOVANI DEL QUARTIERE PER CRESCERE INSIEME

A cura di VALERIO CAPRINO

Un quartiere che nel calcio è sempre stato protagonista, una società sportiva nuova, giovane e con le idee chiare. Un centro sportivo in continua evoluzione e la voglia di far bene. Queste sostanzialmente le caratteristiche della società ASD CASALOTTI FC del presidente Francesco Lotrionte, da 9 anni al timone dei gialloblu. Tutto con il chiaro intento di proseguire questa avventura nel migliore dei modi, non solo per ottenere le migliori soddisfazioni sportive, ma anche per proseguire l’attività sociale che inevitabilmente sta svolgendo il club di Via Borgosesia in questi anni. Siamo andati a scoprire più da vicino che aria tira nel club di Casalotti, che dopo gli ultimi 8 anni di sola Scuola Calcio, si è cimentato quest’anno anche nell’attività agonistica che ha portato non poche soddisfazioni già al prima stagione.

“Stiamo lavorando da anni ad un progetto a lungo termine – afferma il presidente Francesco Lotrionte – che ci ha visto già realizzare dei nuovi campi e ristrutturarne altri. Ad oggi l’intero centro sportivo dispone di 7 campi, 5 di calcio a 5, uno di calciotto e il campo a 11 che è l’unico ancora rimasto in terra battuta. Ovviamente è nostra intenzione in un futuro speriamo anche abbastanza immediato, di realizzare il manto sintetico anche sul campo a 11.

“Sicuramente, continua il presidente del Casalotti FC, possiamo dirci già soddisfatti di ciò che è stato fatto in questi anni, nei quali grazie ad uno staff societario e tecnico preparato e attento, siamo già riusciti a fare degli enormi passi in avanti. E’ chiaro però che non bisogna mai smettere di migliorarsi, e in questo senso lavoreremo per dare sempre più lustro alla nostra società, non tanto per noi, ma quanto per la comunità del nostro quartiere”.

In effetti presidente, qui a Casalotti il calcio è sempre stato di casa, non solo per il settore giovanile ma anche per le prime squadre: lavorerete anche per avere un futuro una prima squadra ?

“Uno degli obiettivi, di pari passo con la realizzazione del campo di calcio a 11 in erba sintetica, sicuramente sarà quello di ricreare entusiasmo anche avendo una prima squadra. Ma soprattutto, dovrà essere una prima squadra fatta quasi esclusivamente di giovani ragazzi del quartiere che vorranno mettersi in mostra. Dovranno essere gli stessi ragazzi provenienti dal nostro settore giovanile, quelli che poi col passare degli anni dovranno regalarci anche le più belle soddisfazioni in prima squadra. Ma per questo c’è tempo, per ora pensiamo ai giovani”.

Presidente, arrivando qui in Via Borgosesia, ho intravisto un manifesto in cui si parla anche di calcio a 5: dunque la società mira anche a crescere in questo senso ?

“Assolutamente si. Anche se parliamo di uno sport che molto spesso non viene preso in considerazione, invece qui al Casalotti FC vogliamo arrivare lontano anche col calcio a 5, senza ovviamente fare il passo più grande della gamba. Tutto grazie all’ottimo lavoro svolto all’interessamento e alla passione di Paolo Lotrionte. Abbiamo disputato un ottimo campionato di Serie D, e ci sono elevate possibilità di essere ripescati in Serie C2 e già questa per noi è una bella soddisfazione.

Come detto in partenza, si tratta anche di un impegno sociale importante per tutta la società:

“Certamente, e a tal proposito mi piace ricordare con orgoglio, che a Settembre del 2012 c’è stato anche conferito un riconoscimento dall’Assessore alle Politiche Sociali, proprio per quanto svolto dalla società in ambito sociale, per i tanti giovani del nostro amato quartiere”.

E a proposito di giovani, facciamo il punto della situazione col Direttore Tecnico Maurizio Raggi, uno che il calcio con la C maiuscola l’ha vissuto in prima persona da giocatore:

“Quest’anno tra Scuola Calcio e Agonistica abbiamo avuto circa 350 iscritti iscritti, afferma Raggi. Sicuramente un buon numero che sono sicuro crescerà se continueremo a dare il massimo e a programmare ogni singola mossa. Abbiamo dei tecnici qualificati e tutti muniti di patentino UEFA B. C’è molto entusiasmo e questo sicuramente fa bene all’ambiente”.

E se dovessimo fare un resoconto di questo prima anno di attività agonistica, che risultati avete ottenuto ?

“E’ stata un’ottima annata, senza dubbio. Al primo anno siamo riusciti a vincere con i ’97 allenati da mister Pasqualini e quindi a prendere la categoria Allievi Regionali. Con i 2000 allenati da mister Mosca siamo arrivati secondi e abbiamo buone possibilità di essere ripescati. Anche degli altri gruppi ’98 e ’99 allenati rispettivamente da mister Scalisi e dall’esperto mister Mecozzi siamo molto soddisfatti”.

Tu che nel calcio ad alti livelli ci sei stato per anni, quale pensi che sia il segreto di questa nuova società ?

“Una grande organizzazione, dice Raggi, sicuramente porta poi dei grandi risultati. Basti pensare che noi ogni venerdì ci riuniamo per fare il punto della situazione e capire eventualmente dove ci sono delle problematiche e come intervenire per risolverle. Tutto ovviamente viene deciso dal consiglio direttivo composto non solo dal presidente Francesco Lotrionte, ma anche dal resto del consiglio, composto dal vicepresidente Claudio Appetecchia, da Anna Tolve e Simona Marchizza . Senza dimenticare poi, continua Maurizio Raggi, la figura di Berardino Antinori, presidente onorario, ma soprattutto parliamo di una persona da sempre attiva nel mondo dello sport soprattutto in questo quartiere”.

In effetti abbiamo potuto vedere che avete un’organigramma composto da un numero elevato di dirigenti, oltre gli allenatori: c’è qualcuno che si sente di ringraziare in particolar modo ?

“Sono tutti importanti alla stessa maniera secondo me, spiega Maurizio Raggi, dagli allenatori ai dirigenti, passando per gli esperti Mimmo Bianco e Antonio Rana, rispettivamente segretario e storico magazziniere del club. Ma una menzione e un ringraziamento particolare la merita sicuramente Graziano Pafumi, responsabile organizzativo di tutto il centro sportivo”.

Prossimi appuntamenti ?

“Il 12 Giugno con la festa della scuola calcio che stiamo preparando con grande cura e attenzione. Anche perchè i giovani, partendo dai più piccoli, devono essere il futuro di questa società. Dopo Federico Di Giovanni, Proietti Gaffi, Monni e Barillaro, cresciuti proprio qui al Casalotti FC, vogliamo che altri come loro raggiungano il grande calcio. Tutto questo non sarà possibile senza un attento lavoro da parte di tutta la società. E poi comunque saremo sempre qui in Via Borgosesia, perchè attraverso una serie di provini nei prossimi giorni, contiamo di rinforzare le squadre regionali che per noi sono una novità e non vogliamo assolutamente sfigurare o farci trovare impreparati ai nastri di partenza. Per chi fosse interessato può trovare anche tutte le informazioni sul nostro sito www.fccasalotti.com oppure direttamente in segreteria”.

giovanissimi 2000 vincitoribanner fc casalottiLOGO CASALOTTI FRANCESCO LOTRIONTEIL PRESIDENTE DEL CASALOTTI FC FRANCESCO LOTRIONTE