AL SAVIO LA FINALE DEL XXVII TROFEO “MARIO CECCACCI”. I BLUES BATTONO 2 – 4 L’ OSTIAMARE

Filippomini 30 giugno 2014 Commenti disabilitati su AL SAVIO LA FINALE DEL XXVII TROFEO “MARIO CECCACCI”. I BLUES BATTONO 2 – 4 L’ OSTIAMARE

FINALE XXVII  TROFEO “MARIO CECCACCI”

2 classificata torneo ceccacciOSTIAMARE – SAVIO 2-4
OSTIAMARE: Fedele (26’st Micucci), Pocklacki, Bove, Treccarichi, Lamarte, Scaccia (22’st Amico), Rondoni (10’st Gaggini), Calveri (18’st Fioravanti), Paternoster, Spanò, Proietti. All.: Ranalletta.
SAVIO: Caprioli, Lori (12’st Dei), Calandrello (5’st Cicchetti), Rita, Manzelli, Tirinnanzi (26’st Sangermano), Fulchini (8’st Folorusho), Zorresi, Modesti (30’st Ciambella), Cioffi, Pellegrini (25’st Puccianti). A disp.: Scaramuzzino. All.: Bolic.
ARBITRO: Ubaldi Mattia di Roma uno. ASSISTENTI: Perna e D’Ilario di Roma uno.
MARCATORI: 5’pt Calveri, 26’pt Rondoni (OM), 41’pt, 10’st rig. Cioffi, 1’st Modesti, 3’st Manzelli (S).
ESPULSO: 38’st Folorusho (S) per comportamento scorretto.

Una bella Ostiamare, soprattutto nella prima frazione di gioco, dominata per lunghi tratti e chiusa “solamente” sul 2 a 1, paga un blackout ad inizio ripresa che consente al Savio di ribaltare il parziale e di aggiudicarsi, con il 4 a 2 finale, il 27^ Trofeo “Mario Ceccacci”.ostiamare finale ceccacci
Questo, dunque, l’esito della finalissima del prestigioso torneo organizzato dalla Società Vis Aurelia, che si è svolta ieri pomeriggio a Via Gioacchino Ventura. La cavalcata dei lidensi, vittoriosi contro i padroni di casa nei quarti e il Ladispoli in semifinale, si ferma a quell’intervallo, tra la fine del primo tempo (rete del 2 a 1 del Savio) e l’inizio ripresa (nei primi tre minuti 2 a 2 e 3 a 2 dei calciatori di Via Norma) che ha condannato alla sconfitta i biancoviola. Il rigore finale del 4 a 2 sancisce il successo finale del Savio, ma non cancella l’ottimo torneo disputato dai ’98, guidati da mister Ranalletta. A fine gara le premiazioni delle squadre e dei mister, con Fabio Scaccia, capitano dei lidensi, premiato come miglior giocatore del torneo.
Come detto, è stata l’ Ostiamare a fare la voce grossa nella prima parte di gara. Cinque minuti e i gabbiani volano sull’1 a 0. Combinazione perfetta tra Paternoster (assist) e Calveri (conclusione volante) e palla in fondo al sacco. Tutto molto bello. La risposta del Savio è affidata ad una conclusione dalla distanza, bravo Fedele nella respinta in angolo.
L’occasione dell’undici di Via Norma è isolato, l’azione dell’ Ostiamare è continua. Così al 26′ i biancoviola raddoppiano. Punizione di Rondoni, calciata perfettamente, Caprioli si tuffa ma non ci arriva. Ostia avanti due reti, Savio che sembre al tappeto.
Sembra, perchè nel recupero del primo tempo i Blues si rianimano: palla sventagliata in area, Cioffi si ritrova solo e pronto alla conclusione. Non sbaglia. 2 a 1 e squadre al riposo, dopo il fischio del signor Ubaldi di Roma Uno, fischietto della finalissima.
Primo tempo ottimo dei ragazzi di Ranalletta, inizio di ripresa negativo. In tre minuti il Savio ribalta: dopo neanche un giro d’orologio Modesti controlla palla al limite, la difesa gli permette il tiro e lui ringrazia siglando il 2 a 2. Poi, al 3′, sugli sviluppi di corner, la palla schizza nel cuore dell’area dalle parti di Manzelli che insacca. Nulla da fare per l’incolpevole Fedele e Savio sul 3 a 2.
L’ Ostiamare prova a reagire, inserendo anche nuovi innesti, ma la brillantezza fisica non c’è più e così il Savio, con maggiore energia, chiude i giochi al 14′. Rigore (dubbio) assegnato al Savio, dal dischetto Cioffi non sbaglia e fa doppietta personale e 4 a 2 finale. Vince il Savio, ma grandi applausi per un torneo fantastico disputato dai ’98 di Ostia.

(  Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio )